2.941 CONDIVISIONI
26 Dicembre 2021
9:48

È morto ‘The Undertaker’ Sinistra: negazionista convinto, aveva rifiutato il ricovero per Covid

Fred Sinistra, ex campione del mondo di kickboxing è morto a 41 anni. Il gigante belga, negazionista convinto, aveva deciso di curarsi a casa dopo aver contratto il Covid.
A cura di Marco Beltrami
2.941 CONDIVISIONI

I soprannomi si sprecavano per Frederic Sinistra, atleta conosciuto nel mondo degli sport di combattimento anche come "l'uomo più forte del Belgio" o "the undertaker" (il becchino, ndr). Purtroppo il gigante originario di Liegi è morto a soli 41 anni dopo aver vissuto mesi assai tribolati, raccontati anche sui suoi profili social. Il lottatore, capace in carriera anche di laurearsi campione del mondo e d'Europa di kickboxing, ha dovuto fare i conti tra fine novembre e inizio dicembre con il Covid. Un'esperienza che lui, negazionista convinto, ha documentato sui social.

Frédéric Sinistra ha lottato per tutta la vita. Spesso nei suoi post social si è mostrato alle prese con allenamenti, o in giro per eventi promozionali legati al suo sport, sottolineando come sin da piccolissimo, quando è nato prematuro, sia stato costretto ad aggrapparsi con forza a tutta la sua energia vitale per non cadere nel baratro. A fine novembre però è risultato positivo a quel Covid-19 a cui lui non ha mai creduto, e che lo ha costretto al ricovero immediato in condizioni difficili.

In realtà "the Undertaker" si rifiutava addirittura di pronunciare la parola Covid, ma alla fine è stato costretto a recarsi nel nosocomio dal suo allenatore Osman Yigin. Quest'ultimo è arrivato al punto da metterlo di fronte ad un ricatto pur di imporgli le cure necessarie: "Gli ho detto che non lo avrei allenato di nuovo se non fosse andato in ospedale". Ed è stato poi lo stesso Sinistra a mostrarsi intubato nel letto d'ospedale con dati preoccupanti sullo stato del suo apparato respiratorio: "La PCR che mostra un'infiammazione ai polmoni è 165, e la norma è tra 0 e 5. Un guerriero non abdica mai!!!!!! Tornerò ancora più forte".

Una lotta durissima quella di Sinistra che nonostante tutto ha continuato a credere che il Covid fosse solo una delle tante malattie infettive in circolazione. E infatti l'atleta il 13 dicembre ha annunciato su Facebook di proseguire le cure nella sua abitazione dopo la decisione di farsi dimettere: "Grazie per il vostro sostegno. Mi sto riprendendo a casa, come dovrebbe essere. Tornerò mille volte più forte".

L'ottimismo di Fred che parlava di una marcia che proseguiva nel modo giusto verso la guarigione da vero e proprio "gladiatore" come si definiva, si è conclusa però nel peggiore dei modi. Nei giorni scorsi infatti, dopo l'ultimo post sui social ("A tutti coloro che mi hanno sostenuto per anni, soprattutto per quest'ultimo calvario in cui ho visto davvero la morte, grazie dal profondo del mio cuore"), è arrivata la notizia relativa al decesso del gigante belga che in uno dei suoi ultimi post si era lasciato andare ad un lungo sfogo contro probabilmente chi lo aveva costantemente attaccato.

2.941 CONDIVISIONI
Paola Egonu si trovò quel messaggio su Instagram, era un genitore: "Sei una stro**a"
Paola Egonu si trovò quel messaggio su Instagram, era un genitore: "Sei una stro**a"
Tragedia a Brooklyn, corridore della mezza maratona muore dopo aver tagliato il traguardo
Tragedia a Brooklyn, corridore della mezza maratona muore dopo aver tagliato il traguardo
Jacobs sotto osservazione in ospedale: problemi intestinali, salta la gara di Nairobi
Jacobs sotto osservazione in ospedale: problemi intestinali, salta la gara di Nairobi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni