Olimpiadi Tokyo 2020
22 Luglio 2021
10:19

Alle Olimpiadi 91 positivi al Covid e uno alla cocaina, atleta sospeso: “Ho deluso molte persone”

Jamie Kermond, atleta che avrebbe dovuto rappresentare l’Australia nell’equitazione, è stato escluso dalle Olimpiadi di Tokyo 2020 perché positivo alla cocaina. Lo showjumper non ha superato il controllo anti-doping ed è stato escluso da tutte le competizioni: “Sono estremamente turbato e dispiaciuto per quanto accaduto e mi assumo la piena responsabilità”.
A cura di Vito Lamorte
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 nella morsa del Covid-19. In Giappone i numeri della pandemia non permettono uno svolgimento tranquillo e in un clima di festa come quello olimpico: a poche ore dalla cerimonia di apertura è stato registrato un nuovo picco di contagi, mai così tanti da metà gennaio, e c'è grande preoccupazione da parte di tutte le delegazioni. Attualmente sono 91 i positivi legati all'evento olimpico ci sono stati anche i primi ritiri: oltre alle rinunce della lottatrice di Taekwondo cilena, Fernanda Aguirre, e della skateboarder olandese, Candy Jacobs; c'è da registrare la decisione di non partecipare ai Giochi della delegazione della Guinea.

Intanto, oltre alla preoccupazione per il Coronavirus, è scoppiato il caso nel team australiana e riguarda precisamente Jamie Kermond, che è risultato positivo ad un metabolita della cocaina. Lo showjumper non ha superato un controllo anti-doping e non potrà rappresentare il proprio paese ai Giochi in programma dal 23 luglio all’8 agosto 2021. A darne notizia è stato il comitato olimpico australiano (Aoc) una volta ricevuto l’esito del test effettuato il 26 giugno scorso: “Il comitato olimpico australiano è stato messo al corrente dell’accaduto da ‘Sport Integrity Australia’ e ha preso atto della sospensione dell’atleta in questione, Jamie Kermond, positivo per cocaina al test A. Ricordiamo che la cocaina fa parte della lista delle sostanze proibite. Ora a Mr. Kermond è proibita la partecipazione a ogni evento, Olimpiade compresa, per la durata della sua sospensione. A Kermond offriremo comunque il nostro supporto“.

Il tre volte campione australiano è stato sospeso provvisoriamente dall'Equestrian Australia ed è stato escluso da tutte le competizioni. Il nativo di Warnambool ha commentato così quanto accaduto: "È probabile che il risultato positivo sia dovuto un singolo uso ricreativo della droga in un evento sociale e non ha alcun legame con il mio sport. Sono estremamente turbato e dispiaciuto per quanto accaduto, mi assumo la piena responsabilità. Sono davvero dispiaciuto perché ho deluso molte persone, compresa la mia famiglia e i miei compagni di squadra. Spero che un giorno possa essere perdonato per il mio errore attraverso azioni migliori e un contributo allo sport che conosco e amo".

Jamie Kermond avrebbe dovuto far parte della squadra di equitazione australiana composta da nove membri e guidata da Andrew Hoy, tre volte medaglia d'oro, e dalla veterana del dressage Mary Hanna, alla sesta Olimpiade della sua carriera.

343 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni