1.065 CONDIVISIONI
Domenica In 2020/2021
2 Gennaio 2022
19:53

Massimo Ranieri, la paura del Covid e le lacrime per i genitori: “Mi sento solo”

Ospite di Domenica In, Massimo Ranieri ha confidato a Mara Venier di vivere con comprensibile timore questi tempi di pandemia. Poi, si è commosso parlando dei suoi genitori.
A cura di Daniela Seclì
1.065 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Domenica In 2020/2021

Massimo Ranieri è stato uno degli ospiti della prima puntata di Domenica In del 2022. Il cantante ha parlato di come ha trascorso il Capodanno dopo essere stato in diretta nel programma L'anno che verrà. Poi, si è commosso ricordando i suoi genitori e ammettendo di sentire ancora tanto la loro mancanza. Ecco cosa ha dichiarato l'artista.

Il Capodanno di Massimo Ranieri con la paura del Covid

Mara Venier ha raccontato al suo ospite di avere festeggiato Capodanno a casa di Christian De Sica e di avere tenuto la mascherina per tutta la serata: "Ho fatto anche la terza dose. Sto molto attenta". Massimo Ranieri, allora, le ha confidato di stare vivendo anche lui con attenzione e preoccupazione questa pandemia:

"Anch'io sto attentissimo. Quando sono andato a Terni per la serata del Capodanno avevo paura. Ho indossato doppia, tripla mascherina. Ho cercato di stare da solo il più possibile, giusto per entrare in scena e cantare quelle canzoni. Però, ero molto, molto teso. Infatti poi dopo sono arrivato a casa e sono crollato dalla tensione nervosa di tenere duro. Dietro le quinte erano tutti con la mascherina. Arrivato a casa, ho cenato con i miei amici e poi sono crollato. Ho passato tutta la giornata di sabato in pigiama. Ovunque mi sedessi, mi addormentavo".

Il ricordo commosso dei genitori

Massimo Ranieri, poi, ha ricordato i genitori. Due figure fondamentali per lui. Nonostante siano scomparsi da anni, l'artista sente ancora la loro mancanza. Una ferita che non si è mai rimarginata:

"Non si può capire la mancanza di questi pilastri, quando vanno via. Quando stanno lì, magari li chiami. Poi, ti porti appresso questo senso di colpa. Quando vengono a mancare ti senti solo, ti manca la terra sotto i piedi. Negli ultimi tempi, sentivo mia madre quattro volte al giorno, perché se ne dimenticava. Io la chiamavo, poi contavo fino a quattro e mi richiamava lei perché dimenticava che ci eravamo appena sentiti. Una tenerezza indescrivibile".

Visibilmente commosso, ha spiegato a Mara Venier che da quando non ci sono più la sua vita è vuota: "Mi commuove parlare dei miei genitori, di questi due pilastri, mi mancano. Mi mancano tanto. La vita è vuota senza di loro. Sono la nostra forza. Non gli diamo la giusta importanza quando ci sono. Però, quando non ci sono più… Mia mamma è morta da 5 anni, è bello vedere comparire la scritta "Mamma" sul cellulare, quando mio fratello mi chiama dalla casa dei miei genitori. Non l'ho mai cambiato". La conduttrice di Domenica In, gli ha fatto eco: "A me, quando parlo di mia madre, manca il respiro".

1.065 CONDIVISIONI
176 contenuti su questa storia
Paolo Del Debbio in lacrime a Domenica In: "Mio padre fu deportato in un campo di concentramento"
Paolo Del Debbio in lacrime a Domenica In: "Mio padre fu deportato in un campo di concentramento"
Nervi tesi a Domenica In, Mara Venier a Sabrina Salerno: "Vuoi parlare tu? Allora fate voi"
Nervi tesi a Domenica In, Mara Venier a Sabrina Salerno: "Vuoi parlare tu? Allora fate voi"
Eleonora Daniele ricorda in lacrime la morte del fratello Luigi: "Un incubo, ho sofferto e urlato"
Eleonora Daniele ricorda in lacrime la morte del fratello Luigi: "Un incubo, ho sofferto e urlato"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni