video suggerito
video suggerito
Verissimo 2023/2024

Alessandro Basciano: “Sophie nemmeno salutava mio figlio, diceva che Celine non era sua sorella”

Le accuse di Alessandro Basciano a Sophie Codegoni nell’intervista rilasciata a Silvia Toffanin durante l’ultima puntata di Verissimo. Poi le lacrime e la disperazione: “Sto male, voglio solo tornare con lei e poter vedere la nostra bambina”.
A cura di Stefania Rocco
3.034 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Alessandro Basciano si scioglie in lacrime di fronte a Silvia Toffanin nello studio di Verissimo. Dopo l’intervista a Sophie Codegoni in cui lo accusava di averla tradita, l’ex corteggiatore di Uomini e Donne ha chiesto e ottenuto il diritto di replica. “Non pensavo Sophie potesse fare un certo tipo di dichiarazioni. Sono dell’idea che i panni sporchi si lavino in casa, soprattutto quando ci sono delle basi infondate. Ci sono storie che ha raccontato che non sono vere”, ha dichiarato l’uomo appena entrato in studio per poi dare inizio al suo lungo racconto:

Non sento Sophie da due settimane e mezzo. Prima c’erano stati dei messaggi da parte mia. Il famoso riferimento all’addominale era un apprezzamento fatto perché so che lei ci tiene alla sua forma fisica, soprattutto dopo la gravidanza. La sua intervista era mirata a distruggere la mia immagine di uomo, padre e compagno. Abbiamo mentito entrambi tantissimo nell’ultimo periodo. Ti faccio un esempio riferito alla recente polemica nata intorno alla sua partecipazione a un famoso programma televisivo (si riferisce a Pechino Express, ndr). Sembrava che io mi fossi messo di traverso e che l’abbia destabilizzata a livello psicologico, informandomi rispetto alla eventuale presenza di uomini. Su quel programma avevo preso una posizione. Oltre ad amare Sophie, le voglio bene e la tutelo. Lei, purtroppo, è circondata da persone che le assecondano in tutto e che non vogliono il suo bene. Il programma sarebbe stato molto bello e pulito per la sua immagine ma le ho chiesto di tenere presente che ci sarebbero potute essere persone pronte a criticare il fatto che avesse a casa una bambina di 4 mesi e partecipasse a un reality che precedeva che stesse fuori per un mese senza telefono. Avrebbero potuto dirle che era una ragazzina di 21 anni che pur di fare televisione lascia a casa una neonata.

Il viaggio a Ibiza con un’altra: “Situazione ambigua ma non c’è stato nulla”

A proposito del viaggio a Ibiza con un’altra donna, Basciano ha reso nota la sua versione: “Sono andato a Ibiza per lavoro per due giorni. Questa ragazza esiste ed è stata invitata da terze persone. Non ci sono messaggi che la riconducono a me perché non mi faceva piacere il fatto che fosse lì. Non è una mia ex, ci ho avuto a che fare in passato mentre vivevo in Spagna”. Sostiene che le foto ricevute da Sophie rappresentino solo una macchinazione volta a screditarlo:

Sophie ha una serie di foto fatte di nascosto mentre cammino in aeroporto e mi trovo davanti allo specchio. Avevo detto a Sophie che la donna con me in aeroporto era una turista inglese, mentendo perché si trattava di una situazione ambigua. Io non ho organizzato, pagato biglietti o ville. E specifico che io ho sempre contribuito a tutte le spese di Sophie e della bambina, comprese vacanze ed extra. Quando sono uscite queste polemiche avevo addosso dei soldi che Sophie mi ha preso. Sono ancora innamorato di lei. Andrei sotto casa sua ma non mi dà il permesso di farlo. Sto male, ho perso 9 chili in due mesi. Amo lei, la mia bambina e la mia cagnolina. Sto prendendo le gocce per dormire la notte perché non ci riesco. Rispetto a questa ragazza, ci siamo ritrovati a interagire, si è avvicinata ma non ci siamo mai baciati. Lei era convinta di ottenere qualcosa da me ma ha visto dall’altra parte un ragazzo che aveva dei problemi. Aveva rosicato. La foto delle valigie l’ha scattata perché è entrata nella mia camera da letto mentre io non c’ero. Posso farti vedere tutti i video e le foto. Perché fare video e foto di nascosto? A invitarla a Ibiza è stato il mio manager, io lo sapevo e ho acconsentito. Mi trovavo in una fase in cui, sentendomi scartato e escluso, ho sorvolato. Ma non eravamo da soli a Ibiza.

Alessandro Basciano: “Non ho strattonato Sophie”

Rispetto invece alle accuse di avere maltrattato Sophie, Alessandro chiarisce: “Ho usato toni molto pesanti e me ne assumo la responsabilità. Ci sono dei vocali che le ho mandato. Non è vero che l’ho strattonata. Non c’è stato alcun contatto fisico. Ho sgravato con le parole ma eravamo in una contesto in cui c’era musica. Ho sbagliato ma venivamo da un mese in cui mi aveva anteposto la Fashion Week, la madre, il cane, il gatto. Io venivo per ultimo, mi lasciava in disparte. Litigavamo come tutte le coppie ma non sono venuto qua a dirti quello che ho subito io. Non lo farò mai”. Risponde anche alle accuse secondo le quali avrebbe lasciato la compagna da sola in sala parto:

La questione del parto? Sophie è plagiata. Ho preso una struttura privata e nella sala parto poteva entrare una persona alla volta. Sono stato quattro ore e mezza in sala parto. Lei a un certo punto mi chiede di uscire e fare entrare sua madre e, intanto, di andare in camera a riposare. È stata lei a dirmi che mi avrebbe fatto chiamare quando sarebbe arrivato il momento. Vado in camera, che era a venti metri dalla sala parto, do il cambio alla madre di Sophie e resto in attesa, come tutti i papà del mondo. Come l’ha raccontata lei sembrava che fossi andato a dormire. Ero in dormiveglia e con me c’era il padre di Sophie. La madre mi viene a chiamare di corsa quando stava per partorire e l’ostetrica ci ha detto che saremmo potuti restare entrambi, non che chi aveva dormito poteva continuare a dormire. È tutto documentato. Dico che è plagiata perché prima del parto terze persone mi avevano detto che avrebbero fatto di tutto per farci lasciare e per farmi smettere di lavorare. Parlo di persone molto vicine a lei. Direi che c’è riuscita (Basciano usa volutamente il femminile singolare, ndr).

L’ex compagno di Sophie Codegoni: “Sul suo telefono chat con uno stregone”

Aprendo il telefono di Sophie, ho beccato la chat con uno stregone. Gli chiedeva se la tradissi o avessi flirt con altre persone. E lo stregone ha detto sì”, racconta ancora Basciano aprendo l’ennesimo capitolo, “C’era una cartomante amica della madre che esultava dicendo che ne sarebbe rimasto solo uno. Se io vado a farmi leggere i tarocchi e mi dicono che tra un mese Sophie sarebbe stata con un altro, io non avrei dormito per un mese. Io so che fino all’ultimo ho provato ad avere un buon rapporto con la madre di lei, anche se abbiamo litigato tanto. Ho delle chat prese dal cellulare di Sophie e la madre non era favorevole alla nostra storia. Le scriveva di farsi le valigie, che l’avrebbe aiutata lei a Milano tenendole la bambina per permetterle di andare a divertirsi”. Quindi nega la frase attribuitagli da Sophie a proposito delle violenze subite dalla madre:

La frase sulla madre riferita da Sophie, è stata estrapolata dal contesto. Eravamo a cena a Roma, io e sua madre abbiamo discusso e quella frase è stata estrapolata. Ma le voglio bene perché ricordo ancora il rapporto che abbiamo avuto. Andavamo veramente d’accordo.

Le accuse più pesanti: “Ecco cosa diceva Sophie di mio figlio”

Le accuse peggiori sono arrivate sul finire dell’intervista quando Alessandro ha raccontato quale trattamento Sophie avrebbe riservato a suo figlio, un bambino di appena 6 anni nato da una precedente relazione:

Io sono innamorato perso di Sophie e mi dispiace anche per quanto accaduto con sua madre. Erano la mia famiglia, anche considerando che mi sono distaccato dalla mia. C’è stato un problema con Sophie anche perché lei si era messa di traverso nei confronti del mio bimbo. Una storia che lei non ha mai menzionato. Lei dice che è il frutto di un’altra storia. All’inizio ci giocava insieme, lo riempiva di foto. Alla fine, entrava in casa e nemmeno lo salutava. Parliamo di un bambino. Quando è nata nostra figlia, ho detto a mio figlio che era nata la sua sorellina. Sophie ha ribattuto che non era la sorellina e che non si sarebbero mai visti nella vita. Nonostante questo, ti dico che sono ancora innamorato di lei. Sai cosa abbiamo provato nella Casa del Grande Fratello? Con me è stata impeccabile, anche se non è stata in grado di gestire persone esterne che hanno condizionato il nostro rapporto.

Le lacrime di Alessandro Basciano: “Sono disperato”

Prima di lasciare lo studio, Basciano si è sciolto in un pianto irrefrenabile, raccontando di essere depresso e di avere perfino cominciato un percorso spirituale che lo aiuti a superare questo periodo:

Mi auguro di tornare con lei. Sto male. Mi manca l’aria, non dormo. Per me sono vita lei e la mia bimba. Non riesco ad andare avanti. Le persone che mi stanno intorno vedono che non sono più io. Il nostro amore è qualcosa di sovrannaturale. Volevo solo stare con lei. Non riesco a immaginare perché abbia detto quelle cose. Sono distrutto. Mi è stata recapitata una lettera del suo avvocato in cui mi si dice che non posso vedere né la bambina, né lei. Ho il cuore in mille pezzi. La amo. Le chiedo solo di ascoltarmi. Sono disperato. Sto cercando di andare in chiesa, seguire un percorso spirituale ma niente. Mi butto a letto tutto il giorno. Esco il sabato per andare a lavorare e poi torno a casa a deprimermi. Sono depresso, mi sta accadendo qualcosa che non riesco a superare. Lotterò fino alla fine. Mi rassegnerò solo quando la vedrò con qualcun altro. Rispetterò tutto ciò che mi viene richiesto, anche se mi sento trattato come un killer. Spero solo che un giorno squilli il telefono con il suo numero. Ma quel giorno non arriverà mai. Chiedo almeno di vedere la bambina senza gli avvocati. Se non mi ama più va bene, che cosa posso fare? Sto soffrendo, non so che fare. Hop sbagliato, sono stato un cogl***. Quando sei arrabbiato, dici cose che non pensi ma non l’ho tradita. La situazione era ambigue, ha ragione ma che almeno mi permetta di vedere la bambina. Chiedo solo una tregua.

3.034 CONDIVISIONI
173 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views