243 CONDIVISIONI

Alberto Angela sul successo dello speciale di Ulisse su Anna Frank: “In tv serve più informazione”

Alberto Angela commenta il successo del suo programma Ulisse la cui puntata ieri sera è stata dedicata ad Anna Frank. “Da ieri il diario di Anna Frank è tornato ad essere richiesto” ha scritto su Facebook nelle ultime ore: “La cultura chiama cultura, un approfondimento televisivo realizzato con passione e attenzione porta il pubblico ad interessarsi anche agli argomenti più difficili”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Gaia Martino
243 CONDIVISIONI
Immagine

Ieri sera in onda su Rai Uno è andato in onda Ulisse: Il piacere della scoperta di Alberto Angela. La puntata del paleontologo e divulgatore scientifico in onda ieri, 21 settembre, è dedicata a Anna Frank: il conduttore ha visitato i luoghi dove è cresciuta ed è stata felice prima che la sua vita cambiasse per sempre. Poche ore fa Alberto Angela ha scritto un lungo post, condiviso su Facebook, nel quale ha sottolineato l'importanza di programmi televisivi di informazione e approfondimento come il suo che possono avere un grande successo: "Non è vero che in tv è tutto piatto".

Le parole di Alberto Angela dopo la puntata di Ulisse

"Carissimi, la puntata di Ulisse dedicata ad Anna Frank andata in onda ieri sera è stata per me e i miei collaboratori uno dei lavori più coinvolgenti e significativi degli ultimi anni". Così Alberto Angela ha iniziato il suo lungo messaggio social condiviso dopo la messa in onda di Ulisse: il piacere della scoperta. Anna Frank, diario di una ragazza innamorata della vita.

Parlare in prima serata di un argomento del genere non è una missione semplice, ma allo stesso tempo è dovuta e merita tutta l’attenzione e la cura che abbiamo voluto dedicargli. Ci sono tante cose che potrei dire rispetto a questa delicata messa in onda, ma la reazione del nostro pubblico è il riconoscimento più grande che potessimo ottenere.

La trasmissione, secondo i dati auditel di ieri sera, è stata seguita da 1.993.000 telespettatori per uno share del 12.9 %. Così il divulgatore scientifico ha continuato: "Tenevamo tantissimo alla puntata dedicata ad Anna Frank e siamo felici ed orgogliosi del grande impatto che ha avuto: ha prodotto tantissime interazioni online, superiori alle nostre stesse aspettative, posizionandosi stabilmente nella top 3 di Twitter per tutta la serata e ai primissimi posti delle ricerche su Google. Ma quello che mi ha più piacevolmente colpito sono stati i tanti messaggi di amici librai e i dati dei principali e-commerce: da ieri sera il diario di Anna Frank è tornato ad essere richiesto. E spero che il trend si confermi nei prossimi giorni".

"La cultura chiama cultura"

Prima di salutare i suoi followers e amici sui social, Alberto Angela ha sottolineato quanto la "cultura chiami cultura", concetto verificatosi grazie al suo programma di approfondimento televisivo. Così ha concluso:

Questa è la prova del fatto che la cultura chiama cultura. Che un approfondimento televisivo realizzato con passione e attenzione porta il pubblico ad interessarsi anche agli argomenti più difficili. Che non è vero che è “tutto piatto”. Che è compito di chi fa questo lavoro, spingere sull’informazione e sull’approfondimento. È la cosa giusta da fare. Risvegliare il ricordo della storia di questa ragazza che, come tante, ha dovuto affrontare quello che nessun essere umano dovrebbe mai affrontare è la mia, la nostra, più grande soddisfazione. Perché significa che Anna è viva. Anna è per sempre. Un caro abbraccio a tutti voi,Alberto

243 CONDIVISIONI
Ascolti tv giovedì 25 maggio: chi ha vinto tra Ulisse e Zelig
Ascolti tv giovedì 25 maggio: chi ha vinto tra Ulisse e Zelig
Alberto Angela parla di bisessualità e amore libero su Rai1: "È naturale, una cosa giustissima"
Alberto Angela parla di bisessualità e amore libero su Rai1: "È naturale, una cosa giustissima"
Ulisse, Alberto Angela ricorda il padre Piero su Rai1: Bollani, Jovanotti e Muti tra gli ospiti
Ulisse, Alberto Angela ricorda il padre Piero su Rai1: Bollani, Jovanotti e Muti tra gli ospiti
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views