290 CONDIVISIONI
2 Dicembre 2022
21:00

Alberto Angela racconta suo padre Piero in uno speciale “Ulisse” su Rai1

Una prima serata speciale nel 2023 per ricordare il grande divulgatore attraverso il racconto del figlio. Lo ha annunciato Rai Pubblicità nella programmazione di inizio 2023.
A cura di Andrea Parrella
290 CONDIVISIONI

Sono trascorsi pochi mesi dalla scomparsa di Piero Angela, morto il 13 agosto 2022, ma Rai1 si sta già attrezzando per dedicare una serata al ricordo di una figura centrale nella storia della televisione italiana. E a chi poteva spettare l'onere di questo ricordo se non al figlio, Alberto Angela, che celebrerà il padre a modo suo, attraverso una puntata speciale di Ulisse, ripercorrendo la sua storia personale, carriera, le imprese televisive dagli inizi come cronista in Rai, a quelli alla conduzione del Tg2, i collegamenti dall'America per le operazioni nello spazio, fino agli anni della divulgazione con la creazione di Quark, senza dimenticare, naturalmente, il percorso da musicista.

Ulisse speciale dedicato a Piero Angela nel 2023

Una serata preannunciata da Rai Pubblicità presentando l’offerta commerciale per i primi tre mesi del nuovo anno agli investitori. Negli ultimi mesi, Alberto Angela è stato inoltre impegnato con le registrazioni dei prossimi speciali, tra cui quello natalizio con Stanotte a Milano, lo speciale che andrà su Rai1 il prossimo 25 dicembre.  La data di messa in onda verrà definita con il lancio ufficiale dei palinsesti, ma a questo punto è certo che avverrà tra gennaio e marzo del 2023.

La morte di Piero Angela e l'ultimo messaggio del divulgatore

La scomparsa di Piero Angela è stato un momento di grande dispiacere collettivo. Una morte che era stata accompagnata dal "testamento" lasciato dal grande volto televisivo agli spettatori e tutti coloro che a lui si erano affezionati nel corso di cinquant'anni di televisione. Parole che era stato proprio il figlio Alberto a rendere note nelle ore seguenti al decesso:

Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi. Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana. Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano. Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti (persino una piccola soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…). Ma anche, sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia. È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati. A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese.Un grande abbraccio. Piero Angela

290 CONDIVISIONI
Alberto Angela a un mese dalla morte del padre Piero:
Alberto Angela a un mese dalla morte del padre Piero: "Il vostro affetto mi stimola ad andare avanti"
Stanotte a Milano con Alberto Angela: da Ibra a Celentano, tutti gli ospiti della puntata speciale
Stanotte a Milano con Alberto Angela: da Ibra a Celentano, tutti gli ospiti della puntata speciale
Il discorso di Alberto Angela ai funerali del padre Piero:
Il discorso di Alberto Angela ai funerali del padre Piero: "È stato come vivere con Leonardo da Vinci"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni