20 Giugno 2022
10:07

Paul Haggis accusato di violenza sessuale, la denuncia della donna: “Mi ha violentata per giorni”

Il regista premio Oscar è ai domiciliari in un hotel di Ostuni con l’accusa di violenza sessuale e lesioni personali aggravate nei confronti di una donna, 30enne inglese, che ha denunciato raccontando quanto successo nei presunti tre giorni di violenze.
A cura di Giulia Turco

Il regista premio Oscar Paul Haggis era in Italia perché, in questi giorni, doveva essere tra i protagonisti del festival internazionale del cinema di Ostuni, Allora Fest. Da domenica 19 giugno però lo sceneggiatore canadese si trova agli arresti domiciliari in un hotel della città, con l’accusa di violenza sessuale aggravata e lesioni personali aggravate nei confronti di una donna, una 30enne inglese che ha sporto denuncia.

La denuncia della donna che racconta di aver subito le violenze

Paul Haggis l’avrebbe violentata per tre giorni, tenendola segregata in un bed&breakfast della zona. È la denuncia della donna che ha riportato alla polizia i fatti presumibilmente avvenuti tra domenica e mercoledì della settimana passata, in Salento. La presunta vittima ha raccontato di aver conosciuto il regista qualche tempo prima e così avrebbe deciso di raggiungerlo in Italia, dove si trovava in compagnia di alcuni amici. Durante i giorni trascorsi insieme tuttavia, secondo quanto riportato dalla Procura, la 30enne avrebbe subito “ripetuti assalti sessuali e rapporti non consensuali”.

Lo scorso mercoledì poi, terminato il loro incontro, Haggis avrebbe riportato la donna all’aeroporto Papola Casale di Brindisi alle prime luci dell’alba, lanciando che si rimettesse in viaggio nonostante condizioni fisiche e psicologiche precarie, come evidenziano i magistrati. Ancora in aeroporto, la donna sarebbe stata soccorsa dal personale e portata in Questura, poi in ospedale, in evidente stato confusionale. Riprese le forze, avrebbe raccontato per stralci quanto successo negli tre giorni prima.

Paul Haggis si è dichiarato innocente

In attesa di poter fornire la sua versione dei fatti durante l’interrogatori che si svolgerà i prossimi giorni, l’avvocato Michele Laforgia ha fatto sapere che il regista al momento si è detto non colpevole rispetto alle accuse. La sua famiglia, inoltre, sarebbe già in viaggio verso l’Italia per raggiungerlo. Non è la prima volta che Haggis si trova a far fronte a spiacevoli episodi di questo tipo. Dopo la denuncia nei una sua ex addetta stampa per la quale è ancora in corso una causa vicine, dal 2018 altre quattro donne hanno denunciato di aver subito molestie sessuali e aggressioni da parte del regista.

Harvey Weinstein accusato di violenza sessuale anche in Gran Bretagna
Harvey Weinstein accusato di violenza sessuale anche in Gran Bretagna
Paul Haggis resta ai domiciliari:
Paul Haggis resta ai domiciliari: "Potrebbe inquinare le prove e reiterare il reato"
Oliver Stone su Paul Haggis:
Oliver Stone su Paul Haggis: "Con il MeToo è difficile anche parlare, non sai cosa ne può seguire"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni