85 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Royals

“Kate Middleton potrebbe parlare della sua salute in pubblico”: date e tempi per foto e comunicazioni

Fonti vicine a Kate Middleton parlano di un ritorno in pubblico dopo il 17 aprile. Per festeggiare il compleanno del figlio Louis, che cade il 23 aprile, forse anche la consueta foto sui social, stavolta scattata da un professionista. “Kate è devastata dalle polemiche per la foto ritoccata”, ha dichiarato un amico, “l’ha fatto perché voleva la famiglia apparisse al meglio”. Le ultime notizie da Kensington Palace.
A cura di Eleonora D'Amore
85 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Fonti vicine a Kate Middleton parlano di un ritorno in pubblico presumibilmente dopo il 17 aprile. Per festeggiare il compleanno del figlio Louis, che cade il 23 aprile, forse anche la consueta foto sui social, stavolta scattata da un professionista. "Kate è devastata dalle polemiche per la foto ritoccata", ha dichiarato un amico, "l'ha fatto perché voleva la famiglia apparisse al meglio". Le ultime notizie da Kensington Palace.

Quando Kate Middleton potrebbe parlare in pubblico

Kate Middleton potrebbe parlare della sua salute quando tornerà in pubblico e questo dovrebbe accadere dopo Pasqua. Come anticipato anche da Federico Gatti a Fanpage.it, la possibilità di rivederla, al fine di sedare questo ciclone mediatico, sarà tangibile a partire da aprile. L'Independent si allinea e parla della prossima metà del mese, di un'occasione precisa durante la quale la principessa del Galles dovrebbe prendere parola e spiegare cosa ha avuto di preciso dopo l'intervento all'addome subito lo scorso gennaio. Il Sunday Times riporta inoltre che la potenziale data di ritorno di Kate sarà di sicuro dopo il 17 aprile, in coincidenza con la fine delle vacanze scolastiche dei suoi figli George, Charlotte e Louis. Intanto, è uscita l'indiscrezione che parla di uno specifico intervento di ileostomia, che corrisponderebbe con modalità e tempi di recupero. Niente di confermato però.

Immagine

Kate e William in difesa della privacy: cosa succede alla coppia

Kate e William sarebbero d'accordo a farlo insieme e "vorranno essere chiari e più aperti, ma lo faranno quando si sentiranno pronti". Un portavoce della famiglia reale ha ribadito: "Siamo stati molto chiari fin dall'inizio sul fatto che Kate sarebbe stata assente fino a dopo Pasqua e Kensington Palace avrebbe fornito aggiornamenti solo quando qualcosa fosse stato significativo". Fanpage.it ha appreso anche che avrebbero mandato tre note scritte alla stampa in Inghilterra, nelle quali si chiedeva esplicitamente rispetto per la privacy e, di conseguenza, per lo spazio antistante i Palazzi, che avrebbero dovuto rimanere sicuri per la famiglia reale, al riparo da obiettivi dei paparazzi e microfoni dei giornalisti.

Un amico che è stato in contatto con la coppia reale durante la convalescenza di Kate, ha rivelato al quotidiano britannico: "Non è che non pensassero che ci sarebbero state speculazioni e forte interesse, ma erano fiduciosi che le persone avrebbero dato loro lo spazio di cui avevano bisogno". La morbosità dell'attenzione sulle condizioni di salute di Kate è diventata piuttosto insistente a causa della maldestra comunicazione sulla sua assenza, sulle ripetute voci di crisi con William (a causa del chiacchierato tradimento con Rose Hanbury) e, non ultima, sulla diffusione di un'immagine palesemente modificata ad arte. Ci ha messo la faccia lei per le scuse, ma quanto erano credibili fatte in prima persona e in merito alla legittimità di ‘un errore' del tutto ‘amatoriale'?

Immagine

Kensington Palace non è più ritenuta "una fonte attendibile"

Sta di fatto che ora Kensington Palace non è più ritenuta "una fonte attendibile" per la stampa internazionale, che starebbe già provvedendo, come spiegato a Fanpage.it, a controllare un folto archivio di immagini dell'ultimo periodo. "Sino ad oggi ci siamo fidati dei reali. Il nostro ufficio londinese ha sempre trasmesso in buona fede le foto che riceve dai Windsor ai nostri clienti in tutto il mondo", ha spiegato Phil Chetwynd, direttore globale dell’agenzia France Presse, alla Bbc, "Quando ci siamo accorti delle correzioni digitali abbiamo chiesto varie volte l’immagine originale per sostituire la foto. Quando non abbiamo ottenuto risposta siamo stati costretti a cancellarla". Provvedimenti che si prenderebbero "in genere una volta l’anno, non di più", di solito per foto che provengono dalle agenzie di stampa di regimi come quelli "dell’Iran o della Corea del Nord" e non di certo provenienti dalla quotidianità dei reali britannici.

85 CONDIVISIONI
599 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views