471 CONDIVISIONI
Opinioni
4 Settembre 2022
15:03

Amadeus compie 60 anni, da giovane animatore a fautore della rivoluzione in Rai

Amadeus oggi compie 60 anni. Nato a Ravenna il 4 settembre 1962, ha scalato in pochissimo tempo l’indice di gradimento degli italiani, diventando il “signore del preserale” Rai, tra i volti più amati del piccolo schermo.
A cura di Eleonora D'Amore
471 CONDIVISIONI

Amadeus oggi compie 60 anni. Nato a Ravenna il 4 settembre 1962, ha scalato in pochissimo tempo l'indice di gradimento degli italiani, diventando il "signore del preserale" Rai, tra i volti più amati del piccolo schermo. Con una torta firmata da Ernst Knam e personalizzata con i colori dell'Inter, il conduttore si appresta a festeggiare con la moglie Giovanna Civitillo e i figli Alice e José Alberto uno dei compleanni più speciali della sua vita.

È il re Mida della rete ammiraglia, non c'è programma che tocchi che non brilli della sua professionalità e simpatia. Sì, perché Amedeo Umberto Rita Sebastiani non è solo bravo, porta con sé tutto il bagaglio dei villaggi turistici, quella valigia dell'intrattenitore che ha condiviso con mostri sacri come Fiorello, il suo Ciuri all'occhiello.

Il modo di fare dello spettacolo uno show libero dagli schemi dello spettacolo stesso ha reso il Festival di Sanremo di Ama l'evento più visto in assoluto degli ultimi anni, con picchi estranei a qualsiasi grafico Auditel. E se è vero che gli ascolti non sono tutto, è altrettanto vero che diventare direttore artistico e conduttore del festival della canzone italiana è una delle responsabilità più ambite e temute del mondo dell'intrattenimento.

D'altronde di sfide ne ha accettate tantissime, sin dai tempi in cui un lungimirante Claudio Cecchetto lo volle nella squadra di Radio Deejay (era il 1986)  insieme agli amici di sempre, Fiorello e Jovanotti. Di lì Deejay television e poi il trampolino di lancio sul piccolo schermo: il Festivalbar del 1993. Un sodalizio con Mediaset costruito a suon di programmi di successo fino al  1999, anno in cui approda in Rai, dove ottiene la prima serata su Rai 2 con Festa di classe.

La parentesi sulla seconda rete è breve e lo porterà dritto a conquistare la fascia di "signore del preserale" con tutta una serie di Quiz show che lo avvicineranno sempre di più a un pubblico di fedelissimi. Il successivo biennio a Mediaset non sarà tra i più fortunati e, dal 2006 al 2008, la sua carriera subirà una fisiologica battuta d'arresto. Tale e quale show e Reazione a catena scandiranno il suo rientro in Rai e l'inizio di una bellissima nuova ascesa verso l'Olimpo, quello de I soliti ignoti (come appuntamento quotidiano) e del festival di Sanremo, condotto anche con l'Ariston vuoto in piena pandemia.

La vicinanza di amici e colleghi mista alla naturalezza con la quale è solito invitarli e accoglierli nei suoi salotti tv, hanno fatto sì che il preserale della Rai diventasse un appuntamento fisso all'orario di cena e Sanremo di nuovo un evento per tutti, allargando la fascia d'ascolto anche al pubblico dei giovanissimi. Vedremo cosa accadrà a febbraio 2023 con la presenza "ingombrante" di Chiara Ferragni e nel frattempo non resta che attendere la foto di rito con i fabulous 60.

471 CONDIVISIONI
Casertana di origine, napoletana di adozione. Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università L'Orientale di Napoli, lavora a Fanpage.it dal 2010, anno in cui il giornale è nato. Caposervizio dell'area spettacolo.
Arena Suzuki ’60 ’70 ’80 ’90, gli ospiti e la scaletta dei cantanti in diretta su Rai 2 con Amadeus
Arena Suzuki ’60 ’70 ’80 ’90, gli ospiti e la scaletta dei cantanti in diretta su Rai 2 con Amadeus
Arena Suzuki ’60 ’70 ’80 ’90, gli ospiti e la scaletta dei cantanti in diretta su Rai 1 con Amadeus
Arena Suzuki ’60 ’70 ’80 ’90, gli ospiti e la scaletta dei cantanti in diretta su Rai 1 con Amadeus
Arena Suzuki '60'70'80'90 con Amadeus, la scaletta di cantanti e ospiti in diretta su Rai 1
Arena Suzuki '60'70'80'90 con Amadeus, la scaletta di cantanti e ospiti in diretta su Rai 1
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni