2.527 CONDIVISIONI
5 Giugno 2022
11:24

Gabriele Muccino: “Non voglio più incontrare mio fratello Silvio, nemmeno con un film”

Gabriele Muccino è tornato a parlare del rapporto con il fratello Silvio, che si è interrotto 15 anni fa e che ha vissuto come “un lutto di una persona vivente”. Il regista ha confessato che ad oggi non vorrebbe più ricucire i rapporti con lui, nemmeno con un film.
A cura di Elisabetta Murina
2.527 CONDIVISIONI
Gabriele Muccino e Silvio Muccino
Gabriele Muccino e Silvio Muccino

Gabriele Muccino è tornato a parlare del rapporto con il fratello Silvio, che non vede ormai dal lontano 2007. Un legame interrotto che ha spesso descritto come il "lutto di una persona vivente", che lo ha profondamente segnato, soprattutto dal punto di vista psicologico. In una recente intervista a Il Corriere della Sera, il regista ha affrontato di nuovo questa profonda ferita, già descritta nella sua prima autobiografia La vita addosso- io, il cinema e tutto il resto.

 "Un lutto di una persona vivente"

Gabriele Muccino ha più volte raccontato di aver vissuto il distacco da suo fratello come un vero e proprio lutto, un'esperienza che lo ha distrutto dal punto di vista psicologico e che ora, nonostante siano passati 15 anni, "rimane una delle cose più ingiustificabili e incomprensibili" della sua vita:

Con lui ho vissuto un lutto, un lutto di una persona vivente, che non vedo dal 2007. È stata una esperienza per me aberrante da un punto di vista psicologico: mi ha scarnificato. Rimane una delle cose più incomprensibili, ingiustificabili e forse anche imperdonabili.

Ad oggi il regista ha elaborato "il lutto" ma confessa di non voler più incontrare il fratello Silvio perché non ha più stima nei suoi confronti e non avrebbe più nulla da dirgli:

A un certo punto quando questo lutto si è elaborato, quando ho smesso di soffrire, sono passati ormai 15 anni. Lì ti rendi conto che quella persona non la vuoi più incontrare, non hai più nulla da raccontare perché fondamentalmente non la stimi, non la ammiri e non la conosci più. Se mancano questi tre elementi, il resto cosa è? Forma?.

Gabriele Muccino non vuole ricucire i rapporti con il fratello

Gabriele Muccino esclude quindi la possibilità di riallacciare i rapporti con il fratello perché è come se una parte di lui se ne fosse andata per sempre:

Quando tuo fratello scompare senza neanche dirti perché per una vita intera, il corpo soffre, soffri psicologicamente, ti svegli nel cuore della notte come se ti mancasse l’aria, perché hai voglia di tuo fratello. Era un pezzo di me. Mi ha tolto un parte enorme della mia vita e ora quella parte lì se ne è andata.

Non vorrebbe un chiarimento e soprattuto ha confessato che non farebbe riavvicinare "questi due fratelli" nemmeno in un prossimo film, perché la situazione è talmente inspiegabile che nemmeno il cinema sarebbe in grado di raccontarla davvero:

Non potrei mai fare un film così perché è troppo vicino a qualcosa di troppo doloroso. Ad ogni modo no, una situazione così irrisolta e così inspiegabile non trova una soluzione facile, nemmeno al cinema, perché il cinema è giusto quando è onesto.

2.527 CONDIVISIONI
Oscar 2022, Gabriele Muccino: “Will Smith ha perso il controllo, il suo inciampo mi addolora
Oscar 2022, Gabriele Muccino: “Will Smith ha perso il controllo, il suo inciampo mi addolora"
Gli anni più belli stasera su Rai 1: cast, trama e significato del film di Gabriele Muccino
Gli anni più belli stasera su Rai 1: cast, trama e significato del film di Gabriele Muccino
Massimo Boldi:
Massimo Boldi: "Nel prossimo film faccio coppia con Gabriel Garko"
“Comportamenti incivili e maleducati”, Myrta Merlino nel mirino dei lavoratori di La7
“Comportamenti incivili e maleducati”, Myrta Merlino nel mirino dei lavoratori di La7
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni