25 Maggio 2022
7:59

Il dirigente della Warner Bros Walter Hamada: “Pensavamo di sostituire Amber Heard in Aquaman 2”

Il dirigente della Warner Bros e presidente della DC Film ha testimoniato nel processo che vede protagonisti Johnny Depp e Amber Heard: Walter Hamada ha spiegato perché la Warner Bros aveva preso in considerazione l’ipotesi di sostituire l’attrice in Aquaman 2. C’entra la chimica con Jason Momoa.
A cura di Gaia Martino

La Warner Bros pensava di sostituire Amber Heard da Aquaman 2. L'attrice nel corso della sua ultima udienza in Virginia, durante il maxi processo che la vede protagonista, imputata, contro l'ex marito Johnny Depp, aveva confessato di aver subito contraccolpi nella sua carriera professionale attribuibili alla battaglia legale. "Sono state tagliate alcune scene in cui sarei dovuta apparire, c'era una storyline del mio personaggio con un altro personaggio, senza fare spoiler. Hanno tolto un sacco di scene al mio ruolo" aveva confessato, aggiungendo di aver inoltre dovuto lottare con i produttori della Warner Bros affinché il ruolo di Mera nel sequel di Aquaman non le fosse tolto. Il presidente della DC Film, dirigente della Warner Bros, Walter Hamada, ha testimoniato ieri tramite video ed ha dichiarato di aver preso in considerazione la possibilità di sostituirla per la mancanza di chimica con Jason Momoa, il protagonista.

La testimonianza di Walter Hamada, dirigente della Warner Bros

Il presidente della DC Film, Walter Hamada, ha testimoniato nel processo che vede Amber Heard imputata per diffamazione ai danni di Johnny Depp, ex marito. Il produttore cinematografico statunitense, tramite video, ha risposto alle domande che gli sono state poste riguardo il ruolo dell'attrice in Aquaman 2. Ha ammesso che il motivo per il quale sono stati fatti dei tagli a discapito della Heard si trova nella mancanza di chimica tra l'attrice e Jason Momoa, il protagonista. "Quella chimica è stata fabbricata. Se guardi il film sembra che la abbiano, ma ci sono voluti sforzi per arrivarci. A volte è facile, altre volte è difficile" sono state le parole di Hamada. Per questo motivo la Warner Bros avrebbe preso in considerazione di assumere "qualcuno con una chimica migliore e più naturale, per andare avanti in quel modo". Il ritardo nel confermare la sua presenza nel sequel di Aquaman 2 è dunque frutto di questi dubbi  nati nella fase di produzione del film.

Oggi la testimonianza di Kate Moss

People negli ultimi giorni ha anticipato che oggi Kate Moss potrebbe prendere parte al maxi processo per testimoniare a favore di Johnny Depp. L'ex fidanzata del famoso attore coinvolto nella battaglia legale contro l'ex moglie era stata chiamata in causa dall'attrice, Amber Heard, durante una delle sue ultime deposizioni. Il processo sarebbe – quasi – ai titoli di coda: nell'aula di tribunale in Virginia ora spazio alle testimonianze.

"Non si glorifica una molestatrice", la petizione per rimuovere Amber Heard da Aquaman 2
La petizione per rimuovere Amber Heard da Aquaman 2: “Non si glorifica una molestatrice”
La petizione per rimuovere Amber Heard da Aquaman 2: “Non si glorifica una molestatrice”
105 di Videonews
Amber Heard: “Il mio ruolo in Aquaman ridimensionato dopo le accuse a Johnny Depp”
Amber Heard: “Il mio ruolo in Aquaman ridimensionato dopo le accuse a Johnny Depp”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni