2.756 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2022
1 Febbraio 2022
20:15

Il testo e significato di Lettera al di là del mare, la canzone di Massimo Ranieri a Sanremo 2022

Massimo Ranieri si presenta al suo settimo Festival di Sanremo con “Lettera al di là del mare”, a 25 anni dalla sua ultima partecipazione.
A cura di Vincenzo Nasto
2.756 CONDIVISIONI
Massimo Ranieri Sanremo 2022, foto di Comunicato Stampa
Massimo Ranieri Sanremo 2022, foto di Comunicato Stampa
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

25 anni dopo l'ultima esperienza da concorrente al teatro Ariston, Massimo Ranieri ritorna sul palco di Sanremo con una canzone che riprende la musica leggera italiana, di cui il cantante campano è uno dei maggiori esponenti. Sul palco si esibisce con "Lettera al di là del mare", con il titolo che è stato svelato lo scorso 15 dicembre durante la finale di Sanremo Giovani 2021. Dopo la serata cover, Massimo Ranieri si è classificato all'ottavo posto nella classifica generale. Per Massimo Ranieri si tratta della settima esperienza sul palco dell'Ariston da Big, con la prima che risale al 1968, quando a soli 17 anni, in compagnia della formazione de I giganti, si piazzò al settimo posto con il brano "Da bambino". La vittoria arriva solo 20 anni dopo, quando nel 1988, presenta al Festival uno dei singoli più importanti della sua discografia: "Perdere l'amore". Da ospite, Massimo Ranieri è tornato nell'edizione 2020 della kermesse, quando ha affiancato Tiziano Ferro in "Perdere l'amore" e cantando il brano "Mia ragione".

Il testo di Lettera al di là del mare

La notte non finisce mai
l'America.. lontana
di là dal mare.
Dove piove fortuna, dov'è libertà
l'acqua è più pura di un canto.
Ed è silenzio tra due sponde
la terra un sogno altrove.
Ma in un punto del viaggio la pioggia cadrà
su ogni paura ed oltraggio.
Amore vedi così buio è
questo mare
troppo grande per
non tremare.
E poi si sta
col fiato a metà
e tutti tacciono e tanti pregano
se il Signore vorrà…
E il passo perde il tempo
e niente sembra vero
Mai nessun temporale lavare potrà
Le nostre ferite dal sale
Amore vedi così buio è
questo mare
troppo grande per
non tremare
Quasi giorno ormai
poi il tempo si ferma
qualcuno grida terra, terra, terra!
Amore vedi così buio è
questo mare
è ferita che
non scompare.
Dove va il tempo chissà
e gli occhi tacciono
ma a notte sognano il motore che va.

Il significato di Lettera al di là del mare

Il canto sulla prua di una nave, la voce di Massimo Ranieri che raccoglie il sentimento di solitudine e paura di chi, come lui, è il protagonista di un viaggio di speranza. "Lettera al di là del mare" è il singolo presentato da Massimo Ranieri per la 72° edizione di Sanremo, un brano in cui il pianoforte accompagna la voce del cantante campano, fino ad esplodere nel ritornello. Una colonna sonora perfetta per la settima partecipazione di Massimo Ranieri al Festival, che ha presentato questo brano, ricordando di quanto fosse importante portare alla luce un tema attuale come l'immigrazione. L'artista ha voluto scommettere su sé stesso, affermando di sentirsi come un ragazzino per la prima volta nella città ligure, evento accaduto 54 anni fa: quella volta si esibì con "Da bambino". "Lettera al di là del mare" lascia il pubblico in stato di grazia, quando nei versi finali conclude: "Amore vedi così buio, è questo mare, è ferita che non scompare. Dove va il tempo chissà e gli occhi tacciono, ma a notte sognano il motore che va".

2.756 CONDIVISIONI
569 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni