Festival di Sanremo 2022
3 Febbraio 2022
16:48

Colibrì di Cesare Cremonini, testo e significato della canzone che racconta la sua idea di futuro

“Colibrì” è la nuova canzone di Cesare Cremonini uscita il 1 dicembre 2021 e disponibile su Spotify. Il singolo anticipa la pubblicazione del suo settimo album “La ragazza del futuro”, in cui guarda al futuro. Ecco il testo, il significato e il video della canzone.
A cura di Francesco Raiola
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

"Colibrì" è il nuovo singolo di Cesare Cremonini pubblicato lo scorso 1 dicembre 2021. Questa nuova canzone ha anticipato l'uscita del settimo album dell'artista che si chiama "La ragazza del futuro", che sarà disponibile dal prossimo 25 febbraio 2022. Il brano è stato scritto con l'aiuto di Davide Petrella, mentre la produzione è stata affidata ad Alessandro Magnani. Contributo speciale anche da parte di Nick Ingman, che ha arricchito il singolo con il suo arrangiamento di archi, e da parte di Davide Rossi. Il cantautore si conferma come uno dei talenti del pop italiano, con una canzone che non rinnega un percorso lungo che lo ha portato dall'essere il leader della band con l'album di debutto più venduto nella storia della musica italiana all'artista in grado, da solista, di girare gli stadi italiani. Questa sera Cesare Cremonini sarà ospite durante la terza serata del Festival di Sanremo 2022 per ripercorrere un po' della sua carriera. Ecco il testo, il significato e il video ufficiale di Colibrì, la canzone di Cesare Cremonini.

Il testo di Colibrì di Cesare Cremonini

Nei tuoi occhi una seconda luna
Forse proprio quella da cui vieni tu
Prova un atterraggio di fortuna
Per non cadere giù

Colibrì, seguivi un colibrì
Ti ha portato dalla giungla a una metropoli
Colibrì, seguivi un colibrì

Sai anche a me cadere fa paura
Però noi siamo qui
Lo sai che come un sole ti seguirei
Verso cieli più limpidi
Ora tu cosa immagini
Se ti dico: "Vorrei farti volare fra gli alberi in mezzo ai fiori bellissimi
Per poter essere liberi"

Come colibrì, seguivi un colibrì
Che ti ha portato dalla giungla a una metropoli

Fermo in mezzo al traffico stasera
Abbasso il finestrino per guardare su
Passa in mezzo al cielo una cometa
Vabbe' so che eri tu

Colibrì, seguivi un colibrì
Ti ha portato dalla giungla a una metropoli
Credimi, seguivi un colibrì

Lo sai che come un fiume ti seguirei
Verso mari più limpidi
Ora tu cosa immagini?
Se ti dico: "vorrei farti volare fra gli alberi
In mezzo ai fiori bellissimi per poter essere liberi, liberi"

Prendi le mie mani nel buio
E portami lontano dove sai tu
Quando ho immaginato il futuro, c'eri tu
(Vedrai un'altra città)
Correre davanti a te
(E sarai confusa ma)
Sembrerà tutto possibile
Sembri nata per sorridere

Lo sai, che anche io vorrei volare fra gli alberi
In mezzo ai fiori bellissimi
Come un colibrì (Colibrì)
Colibrì, seguivi un colibrì (Poter essere liberi)
Colibrì (Colibrì)
Colibrì (Colibrì)
Colibrì (Colibrì)
Colibrì (Colibrì, liberi!)
Colibrì (Colibrì)
Colibrì (Colibrì)
Colibrì (Colibrì)

Il significato di Colibrì e il video della canzone

Dopo due anni di pandemia, che non accenna ancora a terminare, Cremonini ha spiegato di aver immaginato il futuro e infatti a un certo punto canta "Quando ho immaginato il futuro, c'eri tu (Vedrai un'altra città) Correre davanti a te (E sarai confusa ma) Sembrerà tutto possibile, sembri nata per sorridere". Lo spiega meglio nella nota stampa: "‘Colibrì' parla dell’avversarsi di una profezia”, racconta Cesare. “In questo senso, per me, è un’opera di fantascienza più che una canzone sull’attualità, un’esperienza musicale legata all’intero album, più che una semplice hit. Si esprime con un linguaggio garbato e immaginifico perché è nella gentilezza della poesia che individuo la mia idea di futuro".

Non c'è cronaca del presente, spiega Cremonini, ma ha sentito il bisogno di mettere in parole ciò che ha avvertito "come imminente": "Interpreto il sentimento che ci vede tutti in attesa di qualcosa, di un colpo di reni della fortuna. Il mistero della creazione per me sacro e inspiegabile è l’unica risposta che si possa dare allo strapotere delle macchine e della tecnologia. Durante i mesi peggiori della pandemia ho sentito in modo profondo che la musica oggi ha un ruolo molto preciso e più importante".

Cesare Cremonini ospite a Sanremo 2022

Cesare Cremonini sarà il super ospite musicale della terza serata del Festival di Sanremo 2022. Quella di questa sera, sarà la prima volta per il cantante sul palco dell'Ariston. Come anticipato questa mattina in conferenza stampa da Amadeus, saranno due i momenti dedicati a Cesare Cremonini. Una prima parte sarà dedicata alla sua carriera artistica, poi ci sarà spazio anche per una piccola sorpresa per il pubblico in sala e a casa.

570 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni