Una donna di St. Petersburg, in Florida, è stata arrestata per aver “toccato con le mani non lavate” e “sputato” dei gelati in una gelateria locale, ha riferito la polizia. La polizia ha arrestato la 66enne Jung Soon Wypcha dopo che è stata scoperta in un filmato di videosorveglianza mentre manometteva gelati e rifornimenti presso il Lu Lu's Ice Cream and Candy Shop di Indian Shores in almeno tre diversi giorni nel mese di giugno.

Il 17, la polizia ha detto che ha usato "il bagno con la porta spalancata" cinque volte e non si è lavata le mani. Wypcha ha poi raggiunto un congelatore con gelati biologici, ha aperto i contenitori e ha iniziato a toccarne diversi. Gli investigatori hanno detto che il video di sorveglianza ha mostrato la donna mentre si mette le dita nel naso e poi tocca le creme di gelato, e in un altro video si vede mentre sputa nei contenitori per il gelato. Il giorno seguente, la polizia ha detto che Wypcha è entrata in una stanza sul retro per usare il bagno. Quando è uscita, ha provato a replicare l’impresa del giorno prima, ma un dipendente gliel’ha impedito. Il 22 giugno, la polizia di Indian Shores ha detto che è entrata nella stanza sul retro per usare il bagno. Tuttavia, la stanza era chiusa a chiave. Non riuscendo ad aprirla, ha afferrato uno dei secchi per il gelato e vi ha urinato all’interno. Quindi ne ha versato il contenuto in un lavandino usato per lavare gli utensili pieghevoli del gelato e le ciotole per mescolare in negozio. Quindi ha aperto il congelatore del gelato e vi ha messo le mani dentro.

La polizia ha spiegato che le azioni di Wypcha hanno costretto l'azienda a gettare prodotti per un valore di $ 2.000 per "garantire la sicurezza pubblica". Nel suo atto di arresto non è indicato se fosse una dipendente attuale o precedente, o una cliente. Gli investigatori hanno detto che non era sotto l’effetto di droghe o alcol, né tantomeno che la donna mostrasse qualche segnale relativo a problemi di salute mentale.