Avrebbe inavvertitamente schiacciato un insetto nel settembre dello scorso anno. Da allora la vita di Julian Glew, 45 enne inglese, sedicente monaco buddista, è cambiata per sempre. Per tre giorni, l’uomo, che vive in una tenda nei boschi, spinto dalle sue convinzioni filosofico-religiose, è andato in giro a Pocklington, in Regno Unito, a tagliare gomme alle ruote delle auto che incontrava per la sua strada. Alla fine ha provocato danni a ben 162 vetture ed ora è stato condannato a 11 settimane di reclusione, dopo che un giudice ha affermato che le sue azioni “non sono state quelle di una persona che vive per una convivenza pacifica”.

Come detto, Glew sarebbe rimasto sconvolto dopo aver incautamente schiacciato un insetto qualche mese fa. L’uomo, che ha vissuto nei boschi per quasi 20 anni, è stato arrestato alcuni giorni dopo a seguito di un appello lanciato direttamente dalla Humberside Police, a seguito delle numerose denunce giunte in caserma. Di fronte alla corte si è dichiarato colpevole dei tre capi d’accusa mossi nei suoi confronti. Avrebbe dovuto essere condannato il 14 ottobre, ma quel giorno non si è presentato in tribunale. Il 45enne aveva infatti fatto perdere le proprie tracce. E’ stato rintracciato solo all’inizio di questo mese dagli agenti nel West Yorkshire. “Mi ha detto sente di dover andare in prigione per quello che ha fatto. Non ha precedenti penali e vive senza mezzi” ha detto l’avvocato Joanne Markham, evidenziando che il 45 enne in passato ha sofferto di alcuni problemi di salute mentale.