La carrozzina per neonati in cui la piccola di appena dieci settimane doveva dormire era troppo ingombrante da portare in vacanza così due genitori hanno deciso di portarsi dietro sono il seggiolino auto, dentro al quale però l'hanno lasciata per diverse ore, ritrovandola morta alcune ore dopo l'ultima poppata. È la terribile storia di una tragedia familiare avvenuta nell'estate di due anni fa e ora pubblicata dal Wigan Safeguarding Children Board per mettere in guardia i genitori dall'uso prolungato dei cosiddetti ovetti per bambini. La coppia di coniugi aveva portato i sei figli in vacanza, circa due settimane dopo che i loro gemelli prematuri tra cui il piccolo poi deceduto erano stati dimessi dall'ospedale.

Non essendoci posto in auto per tutto, avevano deciso di usare solo due seggiolini auto che avevano poi smontato e portato nella stanza d'albergo. Per la notte infatti i più piccoli della famiglia erano stati sistemati nei loro sedili appoggiati su un letto a castello in basso. Dopo aver messo a letto anche i loro figli più grandi, i due genitori erano poi andati al piano di sotto nella lounge dell'hotel con dei loro amici con cui sono stati per diverse ore. I genitori sono tornati nella loro camera da letto approssimativamente all'una del mattino quando  la bimba era stata allatta dalla madre, ma sette ore dopo la piccola è stata trovata esanime ancora legata nel sediolino appoggiato sul letto.