Un nuovo avviso di richiamo di prodotti alimentari a causa di un possibile rischio microbiologico è stato diffuso nelle scorse ore dal Ministero della Salute sul proprio sito, nella pagina dedicata  ai ritiri di prodotti alimentari da parte degli stessi operatori. Oggetto del richiamano questa volta è un lotto di salmone affumicato confezionato e venduto a marchio Scottish Pride per  possibile presenza di Listeria monocytogenes. Nel dettaglio, l'allerta alimentare riguarda il lotto numero 504903 del salmone affumicato prodotto e distribuito dalla ditta Food of Scotlands S.r.l. nel proprio stabilimento di Aulla , in provincia di Massa-Carrara. Il prodotto interessato dal richiamo è venduto in buste da 100 grammi ciascuno, in filetti interi o preaffettati, con date di scadenza fissate al 12/01/2019, 13/01/2019 e 09/01/2019

Come spiega lo stesso avviso di richiamo del Ministero, il ritiro del lotto di salmone affumicato è stato disposto in via precauzionale a seguito di un allerta lanciata dalla tessa azienda produttrice. A seguito di analisi effettuate in autocontrollo, infatti, è stata riscontrata la presenza di  Listeria monocytogenes in una aliquota su cinque tra quelle analizzate. Come sempre in questi casi, si raccomanda ai consumatori di non mangiare il prodotto con il numero di lotto segnalato e di restituirlo al punto vendita d’acquisto. Non è la prima volta che si assiste al richiamo di  salmone per la presenza di Listeria monocytogenes. Il batterio infatti colpisce i cibi crudi se non correttamente affumicati  e spesso può portare a conseguenze grave come è accaduto recentemente nel nord Europa dove un focolaio di listeriosi, ricondotto a uno stabilimento polacco, ha fatto quattro vittime.