1.200 CONDIVISIONI
19 Agosto 2021
11:51

Viterbo, l’area del mega rave è stata liberata: “Non è rimasto più nessuno”

L’area del rave del lago di Mezzano è stata liberata. “Non posso che esprimere soddisfazione. Il ministro Lamorgese, che ieri pomeriggio mi ha contattato personalmente, ha mantenuto l’impegno preso di liberare l’area entro oggi. Le operazioni si sono svolte nel massimo rispetto delle persone. Ora sono già al lavoro per rimuovere al più presto i rifiuti lasciati nel terreno”, ha dichiarato il sindaco di Valentano Stefano Bigiotti.
A cura di Enrico Tata
1.200 CONDIVISIONI

La festa è finita, dopo cinque giorni. Non c'è più nessuno all'interno dell'area sulle sponde del lago di Mezzano, nel Viterbese, che ha ospitato il mega rave. L'esodo dei partecipanti, migliaia, è cominciato nella notte. "Non posso che esprimere soddisfazione. Il ministro Lamorgese, che ieri pomeriggio mi ha contattato personalmente, ha mantenuto l'impegno preso di liberare l'area entro oggi. Le operazioni si sono svolte nel massimo rispetto delle persone. Ora sono già al lavoro per rimuovere al più presto i rifiuti lasciati nel terreno", ha dichiarato il sindaco di Valentano Stefano Bigiotti. "Finalmente è stato ripristinato lo Stato di diritto a Valentano. Ringrazio tutte le forze dell'ordine per l'impegno costante profuso per tutta la durata del Rave abusivo e in particolare per aver consentito di ripristinare la legalità nel nostro territorio, sgomberando l'area occupata già nelle prime ore dell'alba", ha aggiunto.

Sequestrati due furgoni con materiale acustico e gruppi elettrogeni

La polizia segnala che intorno alle 10 di questa mattina erano ancora presenti circa 50 tra camper e vetture e circa 100 persone, con oltre 2mila partecipanti e 700 mezzi che sono stati identificati ai varchi di uscita presidiati dalle forze dell'ordine mentre lasciavano la zona. Tutto si è svolto senza particolari problemi, poiché in moltissimi avevano già abbandonato i campi davanti al lago di Mezzano nel corso della notte. La situazione, quindi, è in via di normalizzazione, anche se decine di persone hanno provato a radunarsi sulle rive del lago di Bolsena in località Campi Bisenzio. La polizia, però, è subito intervenuta e un centinaio tra camper e automobili e circa 300 persone sono state allontanate. Attualmente l'area del rave risulta praticamente liberata: rimangono soltanto poche auto, due delle quali abbandonate sul posto e altre danneggiate, che quindi verranno rimosse con il carro attrezzi.

Le forze dell'ordine informano inoltre di aver sequestrato a due cittadini olandesi un furgone con materiale acustico e gruppi elettrogeni. Due italiani sono stati bloccati a bordo del proprio camion contenente anch'esso materiale acustico. Avrebbero provato a forzare il posto di controllo in corrispondenza di uno dei varchi di accesso allestiti dalla polizia.

1.200 CONDIVISIONI
A Viterbo un altro rave party abusivo bloccato dalle forze dell'ordine: 59 identificati
A Viterbo un altro rave party abusivo bloccato dalle forze dell'ordine: 59 identificati
Maxi rave a Tor di Valle, in centinaia a ballare alle porte di Roma: identificati i partecipanti
Maxi rave a Tor di Valle, in centinaia a ballare alle porte di Roma: identificati i partecipanti
Uccide il convivente con un potente antidepressivo: condannata a 23 anni di carcere
Uccide il convivente con un potente antidepressivo: condannata a 23 anni di carcere
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni