11 Ottobre 2021
23:14

Violenza sessuale di gruppo su un 40enne con problemi psichici: tre ventenni rinviati a giudizio

I tre ragazzi sono accusati di violenza sessuale di gruppo su un uomo di quarant’anni con problemi psichici. Secondo l’accusa, i tre avrebbero costretto il 40enne a masturbarsi e avrebbero ripreso la scena con un cellulare. In aula, al momento del rinvio a giudizio, c’erano anche la madre e la vittima.
A cura di Natascia Grbic

Tre ragazzi di vent'anni sono stati rinviati a giudizio con l'accusa di violenza sessuale di gruppo su un uomo di quarant'anni affetto da problemi psichici. L'episodio risale al primo aprile 2019: secondo l'accusa i tre giovani avrebbero costretto l'uomo, una persona in stato di totale fragilità psichica, a masturbarsi. Non solo: avrebbero anche ripreso la scena con il loro telefonino. Un incubo per l'uomo che, secondo la ricostruzione del pubblico ministero, non è riuscito a difendersi dai tre, che si sarebbero accordati per abusare dell'uomo, impossibilitato a opporre resistenza. I tre ragazzi sono comparsi questa mattina davanti al giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Latina, che ha deciso di rinviarli a giudizio. Dovranno comparire in aula il prossimo 26 ottobre 2022. In aula, ad assistere alla decisione del gip, anche l'uomo e la madre che lo ha accompagnato.

Costretta a drogarsi e prostituirsi: arrestato il fidanzato

Un'altra storia di violenza sessuale viene invece da Roma, dove un ragazzo è stato arrestato con le accuse di riduzione in schiavitù, sfruttamento della prostituzione, maltrattamenti, lesioni personali e spaccio di sostanze stupefacenti. Il 25enne, secondo quanto ricostruito dai carabinieri in fase d'indagine, avrebbe ridotto in schiavitù la fidanzata costringendola a prostituirsi, oltre a sottoporla a violenze fisiche e psicologiche. La giovane, una ventenne di Ostia, era riuscita a sfuggire al suo aguzzino una sera, quando per l'ennesima volta era stata costretta a drogarsi e ad avere rapporti sessuali con altri uomini in cambio di denaro, che il ragazzo poi le prendeva. Riuscita a fuggire, è tornata a casa dalla madre, che vedendo lo stato in cui si trovava la figlia ha chiamato subito il 112 e denunciato il 25enne, che è stato poi arrestato.

Costrette ad ubriacarsi a una festa e stuprate: tre giovani accusati di violenza sessuale
Costrette ad ubriacarsi a una festa e stuprate: tre giovani accusati di violenza sessuale
Ai domiciliari in una clinica per violenza sessuale, abusa di quattro donne disabili
Ai domiciliari in una clinica per violenza sessuale, abusa di quattro donne disabili
Molestata a nove anni sullo scuolabus, autista a processo: le violenze andate avanti 4 anni
Molestata a nove anni sullo scuolabus, autista a processo: le violenze andate avanti 4 anni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni