179 CONDIVISIONI
12 Agosto 2021
12:34

Via del Corso com’era a fine Ottocento: via l’asfalto, tornano i sampietrini

Via del Corso tornerà come appariva alla fine dello scorso secolo. Sono iniziati i lavori di rifacimento del piano stradale che dureranno circa sei mesi e che prevedono la rimozione dell’asfalto e la posa dei sanpietrini in tutto il tratto pedonale. I cubetti di porfido della tipica pavimentazione romana sono quelli rimossi da viale Aventino.
A cura di Redazione Roma
179 CONDIVISIONI

Sono appena iniziati i lavori di rifacimento del piano stradale in via del Corso e dureranno almeno sei mesi. Al termine dei lavori nel salotto buono della città e nella strada dello shopping più famosa di Roma torneranno i sanpietrini. La rimozione dell'asfalto e l'installazione della tipica pavimentazione romana riguarderà il tratto pedonale e farà tornare, almeno in parte, via del Corso a come appariva alla fine dell'Ottocento. I sanpietrini che saranno installati in via del Corso sono quelli rimossi da viale Aventino, l'idea è quella di restituire alla strada il suo aspetto originario.

Il Piano Sanpietrini

L'intervento è previsto dal "Piano Sanpietrini" varato dalla giunta di Virginia Raggi che preveda la rimozione da alcune strade dei cubetti di porfido e la loro ricollocazione, e interessano anche tra gli altri gli interventi già in atto o conclusi su piazza Venezia, via IV Novembre, via Nazionale.

Via Nazionale: i sanpietrini lasciano spazio alla ciclabile

Proprio in queste settimane sono in corso i lavori anche su via Nazionale che cambierà radicalmente aspetto. Via i sanpietrini in questo caso, considerati pericolosi per motorini e scooter, e usuranti per le centinaia di autobus che ogni giorno percorrono la strada da piazza della Repubblica a piazza Venezia e viceversa. Al lato di via Nazionale sarà poi realizzata una pista ciclabile, rafforzando l'offerta di percorsi sicuri e dedicati per i ciclisti e chi si muove anche con i monopattini elettrici, romani e turisti. Anche in questo caso i sanpietrini non saranno smaltiti ma verranno stoccati per essere ricollocati in altre strade del centro storico della città.

179 CONDIVISIONI
Voragine in strada su via Casilina, l'asfalto si apre (ancora) in due
Voragine in strada su via Casilina, l'asfalto si apre (ancora) in due
Nessun dubbio sul Dna: l'uomo morto su via Salaria è il broker Massimo Bochicchio
Nessun dubbio sul Dna: l'uomo morto su via Salaria è il broker Massimo Bochicchio
Allagata via Oderisi da Gubbio a Marconi, strada chiusa: bus deviati, ancora disagi per i romani
Allagata via Oderisi da Gubbio a Marconi, strada chiusa: bus deviati, ancora disagi per i romani
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni