Immagine Google
in foto: Immagine Google

Momenti di apprensione per un ragazzo di ventotto anni disperso nel bosco di Fonte del Piccione nel territorio del Comune di Vallepietra. Secondo le informazioni apprese il giovane si è recato nella località boschiva dell'Area metropolitana di Roma, al confine con Jenne, tra Lazio e Abruzzo, con il suo canestro per cercare funghi. Una passeggiata immerso nella vegetazione, approfittando della giornata di ottobre, per godersi qualche ora all'aria aperta che si è tramutata in un incubo.

Il ragazzo ha perso l'orientamento e ha chiamato aiuto

Una volta sceso dalla sua auto, parcheggiata tra Jenne e Monte Livata, in breve tempo il ragazzo ha perso l'orientamento, senza più riuscire a trovare il mezzo e a mettersi sulla strada del ritorno. In pensiero che si avvicinasse l'imbrunire e quindi che avrebbe rischiato di non riuscire a tornare prima che fosse buio, ha lanciato l'allarme. Erano infatti le ore 16.30 quando è arrivata la segnalazion e alla Sala Operativa del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Roma. I pompieri sono intervenuti insieme ai carabinieri e si sono messi sulle tracce del ventottenne.

Le ricerche a terra e in volo

Sul posto hanno lavorato la 14 A di Subiaco, il nucleo SAF Speleo Alpino Fluviale, la squadra TAS, Servizio di Topografia Applicata al Soccorso e l'elicottero VF 57. Le ricerche sono in corso via terra, l'elicottero è rientrato alla base con l'arrivo del buio. I soccorritori stanno setacciando la zona per ritrovare il ventottenne al più presto.

Il ragazzo disperso a Vallepietra è stato ritrovato

In serata, poco prima delle ore 19 è arrivata la lieta notizia del ritrovamento del ragazzo, che si trova in buon condizioni. I soccorritori lo hanno raggiunto e tratto in salvo, conducendolo presso la propria auto. Secondo quanto appreso il giovane avrebbe fornito le coordinate della sua posizione tramite smartphone.