45 CONDIVISIONI

Ultima Generazione al ministero della Salute con vernice arancione: attivista si incolla all’ingresso

Sei attivisti e attiviste di Ultima Generazione hanno fatto irruzione al ministero della Salute lanciando vernice arancione contro l’insegna. Sono poi stati trasportati in questura dagli agenti.
A cura di Beatrice Tominic
45 CONDIVISIONI
Il blitz al ministero della Salute.
Il blitz al ministero della Salute.

"Di caldo e di inquinamento si muore". Questa la frase ritratta nei manifesti appesi da attiviste e attivisti di Ultima Generazione oggi, martedì 21 maggio 2024 al Ministero della Salute a Roma. Il blitz è avvenuto questa mattina, verso le 10.15, nella sede in viale Giorgio Ribotta. I sei attivisti per il clima, oltre a srotolare i manifesti, hanno lanciato vernice arancione contro l'insegna, macchiando la scritta "Ministero della Salute", con l'arancione dell'associazione. Poi quattro di loro sono stati trasferiti in questura.

Fra i partecipanti all'azione non violenta Leonardo, che si è incollato con le mani davanti all'entrata del ministero. "Il benessere dei cittadini non può continuare ad essere sacrificato sull’altare del profitto – ha dichiarato Leonardo – La sanità è già al collasso e questa estate la situazione peggiorerà". Come di consueto, scattato l'allarme per la presenza degli attivisti, sono stati allontanati dalle forze dell'ordine mentre stavano attaccando i manifesti, come si vede nel video. Troppo tardi, invece, per l'insegna, già colorata di arancione: "Ci dispiace compiere questo gesto, ma cos'è un po' di vernice in confronto ad un miliardo di persone che moriranno da qui a 20 anni?".

"Di caldo si muore": nuovo blitz di Ultima Generazione

"Morti e patologie dovute al caldo sono in aumento: 18.010 morti di caldo, 53.000 morti premature per l'inquinamento atmosferico e 400.000 nuovi casi di tumore correlati a inquinamento. Dietro questi numeri ci sono vite umane, ci rendiamo conto di cosa stiamo andando in contro?", questo il messaggio delle attiviste e degli attivisti di Ultima Generazione nel blitz al ministero della Salute questa mattina.

L'azione di protesta non violenta fa parte della campagna con cui Ultima Generazione sta chiedendo un "Fondo Riparazione" da utilizzare in caso di fenomeni meteorologici violenti.

45 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views