Dalle 7 alle 10 del mattino di domenica 29 novembre piazza Venezia a Roma sarà chiusa al traffico. Il motivo? Le riprese di Mission Impossible 7. Tom Cruise torna nella capitale per registrare il film, che sarà ambientato anche in due città italiane: Venezia e, ovviamente, Roma. Già qualche giorno fa l'attore era tornato per girare delle scene in via dei Fori Imperiali, con tantissimi cittadini e turisti che si sono fermati per fare foto e selfie (a distanza di sicurezza) con l'attore hollywoodiano. Adesso ci sarà nuovamente l'occasione per loro di vedere l'attore. Certo, si tratta di un orario adatto solo ai più mattinieri, che magari la domenica mattina decideranno di farsi una passeggiata in centro per provare a vedere Tom Cruise recitare in una delle saghe più celebri del mondo. Niente da fare però per le auto. Roma Mobilità ha fatto sapere che sarà istituito un doppio senso di marcia in via del Plebiscito per cercare di arrecare meno danno possibile al traffico cittadino. Sperano che pure questa non sia una Mission Impossible.

Mission Impossible a Roma: "Segnale importante"

Per le riprese di Mission Impossible 7 a Romasaranno spesi 180 milioni di euro tra personale, servizi aggiuntivi come autisti, controllori anti-covid, addetti alla sicurezza e alla pulizia. Infine verranno spesi quasi due milioni di euro per la ristorazione e per gli alloggi e circa un milione di euro finirà nelle casse del Campidoglio per accessi ztl, polizia municipale e nettezza urbana. Il traffico nelle vie interessate sarà gestito dalla Polizia Locale di Roma Capitale. Il Comune di Roma lo ha definito "un segnale importante per la Capitale e per il Paese dopo il blocco totale generato dal lockdown che ha colpito pesantemente la produzione cinematografica in tutto il mondo. Una ripresa resa possible dalla determinazione con cui il nostro Paese sta affrontando e convivendo con la pandemia e che non deve essere messo in crisi da comportamenti superficiali o irresponsabili".