21 Maggio 2021
14:15

Tensione alla manifestazione Cobas su incidenti: carabiniere in ospedale e 50 persone identificate

Un carabiniere in assetto anti sommossa è rimasto vittima di un aggressione ed è finito in ospedale durante il sit-in del Si Cobas in centro di Roma di stamattina sulla vertenza del Movimento 7 novembre. Una cinquantina al momento le persone identificate dai poliziotti della Digos per i disordini.
A cura di Alessia Rabbai
Foto Facebook di Movimento di Lotta – Disoccupati "7 Novembre"
Foto Facebook di Movimento di Lotta – Disoccupati "7 Novembre"

Tensioni in centro a Roma, dove si è svolto il sit-in del Sindacato Intercategoriale Cobas, sulla vertenza del Movimento 7 novembre da Piazza Montecitorio a Piazza Colonna. I manifestanti, insieme a delegazioni di lavoratori FedEx provenienti da tutta Italia, si sono radunati in strada stamattina, venerdì 21 maggio, intorno a mezzogiorno, per chiedere al ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti di convocare un tavolo istituzionale. Il bilancio è un carabiniere rimasto ferito, che ha avuto bisogno di ricorrere a cure mediche ed è stato trasportato in ospedale.

Una cinquantina le persone identificate

Una cinquantina le persone identificate per i disordini dai poliziotti della Digos, praticamente quasi tutti i partecipanti. Giunti nei pressi di Piazza Colonna, per portare la protesta direttamente fuori Palazzo Chigi, dove hanno tentato di bloccare il traffico, si sono incontrate con le forze dell'ordine a presidio. Secondo le informazioni apprese in quel frangente il militare è finito a terra all'altezza della colonna, è stato aggredito e strattonato manifestanti, che lo hanno colpito con calci e pugni. Sul posto è intervenuto il personale sanitario che lo ha soccorso e trasportato in ospedale in stato cosciente. Da quanto si apprende le sue condizioni di salute non sono gravi.

"Totale disinteresse delle istituzioni"

"Siamo tornati per la terza volta a Roma, dopo oltre un'ora di presidio sotto Montecitorio abbiamo ancora una volta constatato il totale disinteresse di Giorgetti e del governo Draghi sulle sorti dei 280 lavoratori di Piacenza e dei circa 2000 dell'intera filiera a cui viene negato da mesi il diritto alla rappresentanza e la libertà sindacale". Da quanto si apprende da Si Cobas, sarebbero sette i manifestanti rimasti feriti negli scontri con le forze dell'ordine lungo via del Corso. "Dopo una lunga trattativa con la Digos siamo riusciti a tornare fuori Montecitorio e a ottenere la liberazione dei compagni fermati" continuano. E concludono: "Prendiamo definitivamente atto qual è la linea del governo sulle vertenze e sulle lotte dei lavoratori: nessuna volontà di dialogo, ma solo manganellate e repressione".

Morto nella notte il giovane di 26 anni accoltellato in pieno giorno a Ostiense: caccia ai killer
Morto nella notte il giovane di 26 anni accoltellato in pieno giorno a Ostiense: caccia ai killer
Arrestato il ragazzo che ha ucciso un 26enne al Gazometro: l'omicida è un giovane di 19 anni
Arrestato il ragazzo che ha ucciso un 26enne al Gazometro: l'omicida è un giovane di 19 anni
Garbatella: un vaso cade in testa a un bimbo di 6 anni
Garbatella: un vaso cade in testa a un bimbo di 6 anni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni