30 Marzo 2022
22:10

Taser ai vigili? Dopo il voto con la destra il PD fa mezzo passo indietro

Sulla questione se dare o no in dotazione il taser ai vigili urbani, il PD spiega che “è necessario avviare una riflessione” e che si tratta di “una scelta politica, che spetta al sindaco e alla Giunta”.
A cura di Alessia Rabbai

Il gruppo del Partito Democratico in Campidoglio fa mezzo passo indietro sul dare in dotazione il taser alla polzia locale di Roma Capitale, dopo il voto con la destra. Sulla questione che vede la possibilità per i vigili urbani utilizzare o no la pistola a impulsi elettrici, il PD spiega che "è necessario avviare una riflessione" e che si tratta di "una scelta politica, che spetta al sindaco e alla Giunta".

"Inserire strumenti alternativi di difesa personale"

"Abbiamo ribadito in Aula, discutendo la mozione, la nostra battaglia politica contro l'uso improprio ed eccessivo delle armi" si legge nel comunicato. Allo stesso tempo, spiegano i componenti del gruppo PD in campidoglio, "siamo pronti ad ascoltare anche la polizia locale di Roma Capitale, gli agenti che mettono spesso a rischio la loro vita, proteggendo le persone più vulnerabili. Condividiamo dunque l'idea di trovare strumenti alternativi di difesa personale e autotutela per permettere agli agenti di lavorare in sicurezza, come corsi di formazioneprotocolli moderni, che mettano al centro la protezione di tutti".

La mozione sul taser ai vigili passata in Assemblea Capitolina

Nei giorni scorsi l'Assemblea capitolina ha approvato con 22 voti a favore e solo 4 contro su 35 consiglieri presenti, una mozione di Dario Nanni (Lista Calenda) in cui è confluita l'analoga di Fratelli d'Italia, per l'utilizzo del taser agli agenti della polizia locale di Roma Capitale. Una mozione analoga, presentata dalla Lega, era stata bocciata nell’agosto 2019. Il taser è un dispositivo che fa uso dell’elettricità per impedire che la persona colpita si muova, facendone contrarre i muscoli. Per chi l'ha in dotazione è previsto anche un defibrillatore da tenere nell'auto di servizio, che consenta alle forze dell'ordine di intervenire nel caso si aritmie gravi. "Le Nazioni Unite e Amnesty International lo ha classificato come strumento di tortura" ha commentato Tiziana Biolghini, consigliera capitolina di Roma Futura. I cittadini hanno proposto una contromozione civica al sindaco e alla Giunta per l'esclusione della pistola taser da parte dei vigili.

Damiano Coletta resta sindaco di Latina: la destra sconfitta ancora alle elezioni ordinate dal Tar
Damiano Coletta resta sindaco di Latina: la destra sconfitta ancora alle elezioni ordinate dal Tar
Barriere anti-clochard, Nonna Roma all'assessora Funari:
Barriere anti-clochard, Nonna Roma all'assessora Funari: "Chiediamo passo indietro del Comune"
Damiano Coletta:
Damiano Coletta: "La destra accetti la sconfitta, ora lavoriamo tutti per l'interesse di Latina"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni