2.064 CONDIVISIONI
La strage di Ardea: uccisi due bimbi e un anziano
13 Giugno 2021
21:18

Strage di Ardea, l’avvocato del padre dei fratellini: “I genitori non conoscevano l’omicida”

Qualche ora dopo dell’omicidio a parlare è l’avvocato dei padre, agli arresti domiciliari, dei fratellini di 5 e 10 anni uccisi dal killer Andrea Pignani, morto poi suicida: “Sono stati avvicinati dall’uomo, uno è stato sparato al petto, l’altro alla gola. I genitori di Daniel e David sono distrutti e chiedono massimo riserbo e rispetto”.
A cura di Giorgia Venturini
2.064 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La strage di Ardea: uccisi due bimbi e un anziano

"È stata come una esecuzione". Così commenta la strage di Ardea l'avvocato Diamante Ceci, difensore di Domenico Fusinato, padre dei due piccoli ucciso ad Ardea questa mattina, che sta scontando una condanna agli arresti domiciliari. Si fa portavoce dei genitori dei due fratellini per spiegare quanto accaduto: "Questa mattina i due ragazzi stavano giocando di fronte alla loro casa. Sono stati avvicinati dall'uomo, uno è stato sparato al petto, l'altro alla gola. I genitori di Daniel e David sono distrutti e chiedono massimo riserbo e rispetto". Successivamente ha poi aggiunto: "Vorrei precisare di non avere mai parlato di esecuzione. La famiglia vuole il massimo rispetto per questo immenso dolore che sta vivendo. I genitori dei bambini non conoscevano l'omicida e non lo avevano mai visto prima e che non c'è stata alcune lite come riferito da qualche fonte non attendibile".

L'anziano ha cercato di fare da scudo ai piccoli

A qualche ora dalla tragedia i carabinieri stanno cercando di ricostruire secondo per secondo quanto è successo: per il momento si sa che, sulla base delle dichiarazioni anche di altri testimoni, i due fratellini di 5 e 10 anni, stavano giocando nel parco insieme ad alcuni amici quando sono stati raggiunti da Andrea Pignani che era alla guida di una macchina. Il 34enne è sceso e ha iniziato a sparare verso i bambini: l'anziano di 84 anni Salvatore Ranieri si è messo davanti ai piccoli cercando di difenderli ma è stato colpito a sua volta. In un primo momento era circolata la voce che l'84enne fosse il nonno dei piccoli. Non li conosceva, ma ha provato comunque a salvarli facendogli scudo con il proprio corpo. Poi l'aggressore ha rivolto l'arma di nuovo verso i piccoli, ha sparato ed è fuggito.

I soccorsi arrivati sul posto in dieci minuti

Intanto tempestivo è stato il soccorso dei medici e paramedici: "Quanto accaduto ad Ardea nella mattinata di oggi – fanno sapere da Ares 118 a seguito della sparatoria avvenuta ad Ardea in cui sono rimasti uccisi due bambini e un anziano – ha lasciato tutti sgomenti, tutti i sanitari che si sono adoperati con tempestività e massimo impegno per prestare i primi soccorsi che sono arrivati sul posto in dieci minuti dalla chiamata di soccorso e tentare ripetutamente di salvare le vittime di questa inaspettata tragedia, esprimono il massimo cordoglio alle famiglie. Questo fatto ci ha profondamente toccati, alle famiglie dei bambini e dell’anziano esprimiamo le più sentite condoglianze".

2.064 CONDIVISIONI
Strage di Ardea, i funerali di David e Daniel: "Volate più in alto della follia del mondo"
Strage di Ardea, i funerali di David e Daniel: "Volate più in alto della follia del mondo"
Strage Ardea, oggi i funerali. La lettera della mamma del killer: "Come si può tanta ferocia?"
Strage Ardea, oggi i funerali. La lettera della mamma del killer: "Come si può tanta ferocia?"
Nuovo sopralluogo nella mansarda di Pignani: nei libri e nei computer i segreti del killer di Ardea
Nuovo sopralluogo nella mansarda di Pignani: nei libri e nei computer i segreti del killer di Ardea
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni