18 Agosto 2022
18:29

Si fingevano carabinieri per derubare denaro agli anziani: arrestati un 34enne e una 50enne

I due contattavano telefonicamente gli anziani fingendosi carabinieri, poi li raggiungevano a casa dove li derubavano.
A cura di Beatrice Tominic

Contattavano gli anziani fingendosi carabinieri e, con una scusa, li raggiungevano in casa dove, con ulteriore escamotage, derubavano le loro vittime di denaro, generalmente fra i 300 e i 3mila euro oppure dei loro gioielli preziosi, spesso cimeli di famiglia. Soltanto una complessa indagine ha permesso ai Carabinieri della Sezione Operativa di Bracciano di arrestare i due, un uomo di 34 anni e una donna di 50 originari della regione Campania, che oggi su disposizione del Tribunale di Civitavecchia si trovano agli arresti domiciliari, gravemente indiziati di essere i responsabili di 5 truffe ai danni di anziani, perpetrate tra maggio e luglio nei comuni di Manziana, Anguillara Sabazia, Grottaferrata, Lugo e Asola.

La truffa

Una volta scelta la propria vittima, i due la contattavano telefonicamente. È in questo momento che, spacciandosi per carabinieri, raccontavano all'interlocutore che uno dei parenti più prossimi, in genere il figlio o la figlia, aveva provocato un brutto incidente, causando gravi ferite all'altra persona coinvolta. Dopo aver rassicurato la vittima sulle condizioni di salute, spiegavano il loro ruolo nella vicenda: poiché il figlio si trovava in ospedale, non poteva contattarla e si era affidato a loro.

Per fare in modo che le conseguenze legali successive all'incidente non fossero eccessivamente gravi, i due chiedevano alla malcapitata vittima una cospicua somma di denaro che avrebbero ritirato tramite un fantomatico avvocato, impersonato sempre dal 34enne, che l'avrebbe raggiunta nella propria abitazione. Mentre la 50enne attendeva in automobile, facendo da "palo", il 34enne si fingeva avvocato e si faceva consegnare il denaro in contante disponibile, generalmente fra i 300 e i 3mila euro. In alcuni casi, però, pur di non rinunciare al lauto bottino, si impadronivano anche di gioielli di valore, come orecchini, bracciali, anelli e fedi.

Consigli utili: come evitare le truffe

Purtroppo non è la prima volta che accadono truffe di questo tipo: le forze dell'ordine, per cercare di evitarle, cercano da tempo di condividere consigli utili. Spesso questo tipo di truffe avviene ai danni di persone anziane e deboli, nella maggior parte dei casi soggetti lasciati soli: i danni, in questi casi, non sono soltanto di natura economica, ma anche emotiva.

Negli ultimi mesi sono state effettuate decine di arresti di questo genere, ma esistono dei suggerimenti da seguire per non cadere nella trappola dei truffatori. Prima di affrontare una conversazione su questo tema, però, le forze dell'ordine raccomandano di mantenere un forte dialogo in famiglia fra i soggetti più giovani e quelli più anziani, per sensibilizzare preventivamente sia gli uni che gli altri.

"Mamma mi servono soldi o mi denunciano": così truffava gli anziani rubando denaro e gioielli"
Imbraccia un fucile e lo punta contro i carabinieri: arrestato un 50enne
Imbraccia un fucile e lo punta contro i carabinieri: arrestato un 50enne
Mafia, caccia a Matteo Messina Denaro: arrestati 35 fiancheggiatori del boss latitante
Mafia, caccia a Matteo Messina Denaro: arrestati 35 fiancheggiatori del boss latitante
269 di Videonews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni