Foto di Carlo M.
in foto: Foto di Carlo M.

Sgombero della sede di Forza Nuova in via Taranto 52 nel quartiere San Giovanni di Roma. I locali di proprietà dell'Ater sono stati occupati dal partito di estrema destra quattro anni fa, liberando la sede dell'Inail di via Amulio 47 al Tuscolano dove si trovavano, lasciata in eredità agli ultras Irriducibili della Lazio e sgomberata anch'essa a sua volta dalla Polizia guidata dalla Digos a inizio novembre scorso e posta sotto sequestro. Da tempo e più volte i residenti della zona avevano chiesto alle forze dell'ordine di prendere provvedimenti, arrivando anche ad organizzare raccolte firme. Stamattina mercoledì 25 novembre gli agenti della Polizia di Stato del reparto Mobile sono intervenuti e stanno rendendo operativa la misura, liberando l'edificio dal partito guidato da Roberto Fiore e Giuliano Castellino. Da quanto si apprende i poliziotti sono intervenuti con il supporto di mezzi blindati ed idranti, per far fronte ad eventuali resistenze e comportamenti violenti.

Sgomberato anche il Cinema Palazzo

Stamattina gli agenti della Polizia di Stato sono intervenuti anche in Piazza dei Sanniti e hanno sgomberato anche il Cinema Palazzo, cuore pulsante del fermento culturale e artistico di San Lorenzo. La struttura è stata salvata dagli attivisti il 15 aprile del 2011 dalle mani della criminalità organizzata. I locali avrebbero dovuto ospitare un casinò, invece da anni sono il punto d'incontro di artisti e luogo di dibattito, oltre che arricchimento del quartiere. Tuttavia nonostante il ruolo fondamentale che ricopre è tra l'elenco della Procura degli edifici da sgomberare, la speranza di chi vive questa realtà è che venga presa in carico da un ente pubblico, che possa tutelarla e trasformarla in un bene Comune. Gli attivisti stamattina hanno chiesto il sostegno concreto dei cittadini, facendo un appello alla resistenza: "Ci stanno sgomberando, chi può venga a San Lorenzo" si legge sulla pagina Facebook degli organizzatori. E hanno dato appuntamento in via degli Ausoni, angolo via Tiburtina, con una conferenza stampa alle ore 12 e un corteo alle 17.