336 CONDIVISIONI
22 Novembre 2021
20:19

Selvaggia Lucarelli aggredita, la palestra di Di Blasio si dissocia da lui: “Subito provvedimenti”

La palestra di Roberto Di Blasio prende le distanze per l’aggressione a Selvaggia Lucarelli: “La palestra Gym Palace desidera dissociarsi totalmente da quanto accaduto”.
A cura di Enrico Tata
336 CONDIVISIONI

Roberto Di Blasio è l'uomo che ha aggredito Selvaggia Lucarelli alla manifestazione ‘no green pass' che si è tenuta sabato al Circo Massimo a Roma. È uno dei due soci della palestra Gym Palace di Manziana, paese a nord di Roma nei pressi del lago di Bracciano. La struttura sportiva ha preso le distanze dall'accaduto con un lungo post pubblicato su Facebook: "La palestra Gym Palace desidera dissociarsi totalmente da quanto accaduto e ribadisce con forza il ripudio di qualsiasi forma di violenza e discriminazione". Per questo, si legge ancora, verranno presi "immediati provvedimenti".

"Da sempre la nostra palestra insegna e proclama i valori dello sport nei quali fermamente crediamo: 1) Il lavoro 2) Il rispetto del prossimo 3) Il sacrificio 4) La salute 5) La competizione leale ed onesta 6) Il rispetto delle regole. I soci, gli istruttori, i frequentatori tutti ripudiano e stigmatizzano ogni forma di violenza, di prepotenza, di discriminazione e ribadiscono con forza il rispetto di ogni individuo e delle regole imposte dalle autorità al di la delle singole ideologie. Ci siamo sempre attenuti scrupolosamente alle disposizioni delle autorità per garantire le migliori condizioni di sicurezza dei nostri soci ed abbiamo lavorato costantemente per migliorare e migliorarci", si legge ancora sul lungo post pubblicato sulla pagina Facebook della palestra. E ancora: "Viviamo di Sport, quindi di regole, valori e passione, elementi che portiamo ogni giorno nelle lezioni di ogni disciplina sportiva praticata nella nostra struttura e speriamo vivamente che la gogna mediatica conseguente al comportamento di un singolo non coinvolga il lavoro di molte persone che mettono ogni giorno cuore e passione per offrire non solo un servizio di eccellenza ma un luogo dove il valore della disciplina e del rispetto degli altri aleggia padrone. Grazie a tutti per la vicinanza perché tutti voi sapete quanto questa ingiustificabile faccenda stia danneggiando l'immagine della nostra struttura. La Gym Palace siamo tutti noi.La Gym Palace è empatia, è rispetto, è passione, è amore per lo sport e per la condivisione dei suoi valori".

Le scuse di Di Blasio: "Vorrei scusarmi con Lucarelli"

"Se l’avessi riconosciuta me ne sarei andato, perché non accetto provocazioni. È stato un lapsus (raptus, ndr), sono dispiaciuto, non è nella mia indole. A sessant’anni che mi metto a fare…  Se avessi la possibilità di incontrarla le chiederei scusa. Se mi denuncia, ha ragione. Io sono stato uno dei primi a essere ricoverato. Non sono un no vax, va bene il vaccino, va bene il green pass. Prendo gli anticoagulanti, ho paura", ha dichiarato Di Blasio nel corso di un'intervista rilasciata a Domani.

336 CONDIVISIONI
Roma, parla l’infermiere aggredito in pronto soccorso: “Le ferite passano ma resta la delusione”
Roma, parla l’infermiere aggredito in pronto soccorso: “Le ferite passano ma resta la delusione”
297.383 di Simona Berterame
Il tuffo nel Tevere di Mister Ok: onorata la tradizione di Capodanno anche nel 2022
Il tuffo nel Tevere di Mister Ok: onorata la tradizione di Capodanno anche nel 2022
Covid Lazio, bollettino del 3 gennaio: 5614 nuovi casi e 15 morti, 2961 contagi a Roma
Covid Lazio, bollettino del 3 gennaio: 5614 nuovi casi e 15 morti, 2961 contagi a Roma
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni