Ruba una pietra dal basamento della fontana del Moro di piazza Navona: pensava di farla franca e invece è stato identificato e denunciato. Si tratta di un uomo di 61 anni residente a Roma. Stando a quanto ricostruito, avrebbe rimosso il frammento con un coltello. Le indagini sono state condotte dagli uomini della polizia locale di Roma Capitale, I Gruppo Prati e il responsabile dovrà rispondere del reato di furto e danneggiamento di opere pubbliche. Alla sovrintendenza spetterà il compito di quantificare il danno subito e da risarcire. Gli agenti hanno studiato filmati e dati disponibili e in breve tempo sono risaliti all'autore del fatto e hanno recuperato la pietra rubata. Un grande aiuto è arrivato da un cittadino francese, che di sua spontanea volontà è andato presso gli uffici della polizia locale in via del Falco e ha fornito elementi utili a ricostruire l'accaduto e a rintracciare il responsabile.

La Fontana del Moro di piazza Navona

La fontana del Moro è una delle tre fontane di piazza Navona. Il progetto della fontana è stato realizzato da Gian Lorenzo Bernini e l'opera è stata realizzata nel 1654. La statua centrale raffigura un umano in piedi su una grossa conchiglia che sta trattenendo per la coda e sta strangolando un delfino. L'acqua sgorga proprio dalla bocca del delfino. Si chiama Fontana del Moro perché la figura umana sembra raffigurare un uomo di colore. Inizialmente, infatti la statua venne informalmente chiamata ‘dell'Etiope' e infine ‘del Moro'. La fontana al centro di piazza Navona è invece, come noto, la fontana dei Quattro Fiumi, che si trova davanti alla chiesa di Sant'Agnese in Agone e che è stata realizzata dallo stesso Bernini.