Paura oggi in un supermercato di Roma. Al Todis in via Tiburtina un uomo è entrato dall'ingresso principale con una mascherina, ha estratto una pistola e ha preso in ostaggio per pochi minuti gli attoniti clienti, che non potevano credere a quanto stava avvenendo. Il rapinatore è andato verso il cassiere, muovendosi tra gli scaffali come se ci fosse già stato, e ha puntato la pistola verso il lavoratore, dicendogli di non muoversi. Poi ha scavalcato il bancone per prendere i soldi delle casse, circa mille euro in contanti. Dopodiché è balzato su un motorino che aveva parcheggiato fuori il supermercato ed è fuggito, facendo perdere le sue tracce. Sconvolti i clienti del supermercato, che per qualche minuto hanno temuto per la propria incolumità. Nessuno però è rimasto ferito.

Rapina supermercato a Tiburtina, indagini in corso

Sul posto sono accorsi della Polizia di Stato con diverse volanti, ma il rapinatore si era già dileguato. Indagini sono in corso per risalire alla sua identità, ma al momento l'uomo non ha né un volto né un nome. Secondo quanto dichiarato da diverse persone presenti in quel momento all'interno del supermercato, l'uomo aveva un forte accento romano. Non è escluso che abbia studiato la rapina per bene prima di colpire e mettere a segno il furto. Sembra infatti che fosse perfettamente a suo agio all'interno del supermercato, ha reagito con freddezza e disinvoltura ed è andato via subito dopo aver preso i soldi, muovendosi senza indugi tra gli scaffali e puntando dritto alle casse. Da una prima ricostruzione e dal racconto dei presenti non sembra che avesse dei complici, ma pare che abbia fatto tutto da solo.