Multati i titolari di alcuni esercizi commerciali nel Municipio VIII di Roma. Irregolarità che hanno riguardato principalmente l'occupazione del suolo pubblico e carenze igienico sanitarie. Le sanzioni sono scattate a seguito dei controlli svolti dagli agenti della Polizia di Stato, che hanno passato al vaglio la zona, tra Ostiense e Garbatella, con la collaborazione di unità del Reparto Prevenzione Crimine, Unità Cinofila e personale del commissariato Tor Carbone, la Polizia locale Roma Capitale e gli ispettori della Asl Roma 2 del Servizio Igiene Alimenti Nutrizione.

Multati cinque esercizi commerciali

In un ristorante, il cui titolare è stato sanzionato, non si rispettavano le regole sull'occupazione del suolo pubblico: all'esterno del locale infatti i tavolini venivano posizionati sul marciapiede davanti all'ingresso. Un bar è stato sanzionato per carenze igieniche, mentre un pub i poliziotti hanno riscontrato irregolarità sia per quanto riguarda la somministrazione di bevande alcoliche alla clientela, sia per la licenza in uso, che è risultata in carico al titolare di un’enoteca. Riguardo a questo aspetto gli agenti della polizia locale di Roma Capitale si occuperanno di svolgere ulteriori verifiche. Inoltre il pub non rispettava le regole relative all'occupazione del suolo pubblico, né era in possesso dell’autorizzazione sanitaria, ancora in carico all’ex titolare. I gestori di un locale e di un pub, rispettivamente in via del Gazometro e in via dei Conciatori sono stati multati dopo il riscontro da parte della Asl di competenza per carenze igienico sanitarie e mancato rispetto delle procedure Haccp, previste dalla legge a tutela del cliente.

Controlli antiprostituzione

I controlli antiprostituzione degli agenti della Polizia di stato hanno portato all'identificazione di 270 persone di cui 35 cittadini stranieri e 14 con precedenti di polizia. Quindici i veicoli sanzionati al Codice della Strada per sosta vietata. Multata anche una prostituta, che è stata fermata senza mascherina.