1.004 CONDIVISIONI
Covid 19
8 Febbraio 2021
10:58

Il primo over 80 vaccinato contro il Covid nel Lazio: “Bisogna farlo tutti, anche i giovani”

Nel Lazio oggi è un giorno di speranza, partita la campagna di vaccinazione contro il Covid, per la popolazione over 80, una delle fasce più deboli e a rischio. A riceverlo il primo giorno saranno oltre 3mila anziani. D’Amato: “Contiamo nei prossimi 60 giorni di vaccinare un numero importante, presto anche per over 75”.
A cura di Alessia Rabbai
1.004 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nel Lazio è partita la campagna di vaccinazione contro il Covid over 80, al via stamattina, lunedì 8 febbraio. Su circa 470mila ultraottantenni, sono oltre 220mila gli anziani che si sono già prenotati in una settimana attraverso il portale messo a disposizione dalla Regione. Sono momenti emozionanti quelli che si stanno vivendo in queste ore presso le strutture adibite alla somministrazione dei vaccini, estesa ad una delle fasce più fragili della popolazione, dopo la prima fase che priviligiava i professionisti che lavorano nel mondo della sanità, medici, infermieri, personale sanitario ed ospiti delle Rsa. Fanpage.it ha intervistato il primo paziente vaccinato al Poliambulatorio Santa Maria della Pietà della Asl Roma 1, un uomo di ottantacinque anni campano, ma residente a Roma. "Ci dobbiamo vaccinare tutti quanti, a me da giovane hanno vaccinato due volte, a novembre scorso poi, ho fatto anche il vaccino antinfluenzale – ha spiegato entusiasta – Non ho paura, vaccinarsi è una cosa bellissima, devono farlo anche i giovani". Secondo l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio, sono circa 20mila gli over 80 che hanno ricevuto finora il vaccino, soprattutto nelle Rsa.

I numeri della prima giornata di vaccinazione

La prima Asl del Lazio per numero di prenotazioni per le vaccinazioni contro il Covid registrate è la Roma 1 (oltre 50mila), seguono Roma 2 (con più di 48 mila), Roma 3 (circa 25mila), Latina (quasi 19mila), Roma 6 (14mila), Frosinone (13mila), Roma 5 (12.500), Viterbo (11mila), Roma 4 (7000) e infine Rieti con quasi 3mila prenotazioni. Sono cinquanta i punti di somministrazione, 22 a Roma 13 nella provincia di Roma, 5 a Latina, 4 a Viterbo e 3 a Frosinone e Rieti. Questi punti sono attrezzati nella gestione in sicurezza delle somministrazioni e nella garanzia della catena del freddo. Nella prima giornata si sono prenotati 3.601 over 80, di cui 2.083 a Roma, 708 nella provincia di Roma, 270 a Latina, 252 a Frosinone 192 a Viterbo e 96 a Rieti. Settantadue ore prima dell'appuntamento il paziente riceve un sms di promemoria con data e luogo della somministrazione. La prenotazione della seconda dose è automatica e l'inoculazione avverrà dopo 21 giorni per il vaccino Pfizer e dopo 28 giorni per il vaccino Moderna.

Zingaretti: "Oggi grande clima di speranza"

"Allo Spallanzani c'è un grande clima di speranza. In questo piazzale mesi fa abbiamo raccontato la tragedia che ci stava venendo addosso. Da oggi inizia la vaccinazione per gli over 80 – ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – Iniziare con questa fascia è un segnale di grande speranza". "Contiamo nei prossimi 60 giorni, dosi permettendo, di poter vaccinare un numero importante della popolazione over 80, che è la piu fragile e va tutelata" ha spiegato l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato, ai microfoni di Buongiorno Regione Lazio. E ha annunciato: "Presto prenoteremo anche gli over 75".

1.004 CONDIVISIONI
27588 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni