Un operaio è morto sul lavoro, investito mentre stava effettuando dei lavori stradali a Pomezia. I fatti risalgono alla mattinata di oggi, venerdì 16 aprile, e sono avvenuti nel territorio sul litorale della provincia di Roma. La vittima è un cinquantacinquenne, di cui non è stata resa nota l'identità. Secondo le informazioni apprese al momento in cui sono accaduti i drammatici fatti l'operaio si trovava in via del Mare e stava svolgendo degli interventi di rifacimento del manto stradale, quando un mezzo di lavoro lo ha travolto. Un impatto molto violento, che non gli ha purtroppo lasciato scampo. Ad assistere alla scena i suoi colleghi, che hanno dato l'allarme, chiamando il Numero Unico delle Emergenze 112 e chiedendo l'intervento urgente di un'ambulanza. Ricevuta la segnalazione sul posto è arrivata un'ambulanza, con a bordo il personale sanitario, che non ha potuto fare altro che constatarne il decesso, sopraggiunto praticamente sul colpo, a causa delle gravi ferite e traumi riportati.

Indagini sull'incidente

Sulla vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Pomezia, con accertamenti svolti anche dall'ispettorato del lavoro. I militari hanno ascoltato il racconto di alcune persone presenti al momento dell'accaduto e raccolto informazioni utili a ricostruire il quadro della vicenda. Da capire come si trovava a lavorare l'operaio, se fosse messo nelle condizioni di agire in sicurezza, perché il mezzo lo abbia urtato e se sussistano responsabilità per la sua morte o se, in caso contrario, si sia trattata di una tragica fatalità. Terminate le verifiche di rito, la salma è stata trasferita in obitorio, dove si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria, per lo svolgimento dell'autopsia.

Ad inizio aprile un altro operaio morto sul lavoro, folgorato a Velletri

A meno di dieci giorni fa risale la morte di un altro operaio, Pietro Antonelli, folgorato sul lavoro a Velletri, ucciso da una scarica di corrente, che gli ha attraversato il corpo, dopo che il braccio del camion bordo del quale si trovava ha urtato un cavo dell'alta tensione, mentre stava svolgendo alcuni lavori di scavo in via Piazza di Mario. Sul caso, sul quale indagano gli agenti della Polizia locale di competenza territoriale, la Procura ha aperto un'inchiesta, il traliccio con il cavo è stato posto sotto sequestro per ulteriori accertamenti.