Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Centinaia di occhiali da sole contraffatti di noti marchi sono stati sequestrati a Roma, in un punto vendita del quartiere Esquilino e il proprietario della società è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria, per il reato di frode in commercio. Modelli colorati e alla moda, che erano pronti per essere venduti ai clienti, nonostante fossero privi delle certificazioni di conformità previste dalla normativa europea e nazionale, quindi non sicuri e potenzialmente dannosi alla vista di chi li avrebbe indossati. I finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno confiscato oltre 240 mila paia articoli, dal valore complessivo di 2 milioni di euro, prima che venissero immessi sul mercato, costituendo un grave pericolo per la salute di chiunque li avesse acquistati.

Sequestrati 240 mila occhiali da sole: valevano 2 milioni di euro

Le irregolarità sono emerse durante un'ispezione dei finanzieri del Comando provinciale di Roma, presso un punto vendita cinese del quartiere Esquilino. All'interno dell'esercizio commerciale, facente parte di una impresa di import-export, hanno trovato una prima partita di occhiali con la marcatura di conformità CE presente senza motivo, poiché priva delle certificazioni che attestano i requisiti di sicurezza previsti dalle direttive dell'Unione Europea. Inoltre, nel corso delle verifiche, i baschi verdi hanno scovato la presenza di un altro magazzino dislocato nella periferia Ovest di Roma e appartenente alla stessa società. Al suo interno, erano nascosti centinaia di occhiali da sole, anche questi sprovvisti delle dichiarazioni di conformità. Più di 240 mila articoli non scuri che avrebbero fruttato all'azienda ricavi per oltre due milioni di euro.