161 CONDIVISIONI
8 Aprile 2022
9:28

Camilla Fabri, la modella latitante per riciclaggio: “Tranquilla mami, si risolve vivendo a Dubai”

Camilla Fabri, modella e moglie del miliardario Alex Naim Saab Moran, è adesso latitante. Avrebbe coinvolto la sua famiglia nell’operazione di riciclaggio dei soldi del marito.
A cura di Natascia Grbic
161 CONDIVISIONI

Avrebbe avuto un "ruolo centrale nel reclutare amici e parenti, nel distribuire compiti e stipendi e nell’organizzare viaggi". Era a lei che sarebbe stata affidata una parte consistente del patrimonio del marito: miliardi di euro da gestire e ripulire, e sparsi poi nelle banche di diversi paesi europei e non solo. Camilla Fabri, ex modella romana e moglie del miliardario colombiano – libanese Alex Naim Saab Moran (detenuto negli Stati Uniti) – avrebbe coinvolto tutta la sua famiglia nella gestione occulta del maxi patrimonio del marito. "Firmano cose, aprono conti", la frase detta da Camilla alla madre e riportata da Il Corriere della Sera, per illustrare il ruolo che avrebbero avuto le zie nell'affare. Le donne, che avrebbero fatto da prestanome a diverse società internazionali, sono le uniche ad essere state arrestate. Le altre persone accusate di associazione a delinquere sono tutte irreperibili all'estero, a partire da Camilla Fabri, che fino a pochi mesi fa si trovava in Venezuela a condurre una campagna di liberazione per il marito. "Prima di tutto dovranno entrare da Luis Vuitton, Dior. Questi sono i completi, almeno quattro per uno, Alex vuole così", diceva la ragazza alla madre, parlando delle zie. E alle preoccupazioni della donna rispondeva: "Stai tranquilla, mami, la situazione si risolve vivendo a Dubai". E proprio a Dubai si troverebbe il marito della sorella, anche lui destinatario di un ordine di arresto da parte delle autorità italiane.

Le indagini partite dal sequestro dell'appartamento in via Condotti

Alex Naim Saab Moran, amico del presidente venezuelano Nicolas Maduro, è accusato anche di essersi arricchito tramite la corruzione di appalti per gli aiuti alimentari alla popolazione venezuelana. Ricercato in mezza Europa, parte del suo consistente patrimonio è stato sequestrato: a Roma un appartamento da 4,8 milioni di euro acquistato tramite una società londinese, ma di proprietà di Camilla. Nell'abitazione sono stati trovati certificati per 120 chili di oro depositati in una banca svizzera. Ed era proprio l'Italia uno dei paesi in cui la coppia è accusata di aver riciclato il denaro sporco, poi messo al sicuro nelle banche di paradisi fiscali, in modo da non poter essere sequestrato. Una parte consistente del patrimonio si troverebbe in Russia, dove Camilla Fabri ha vissuto per un periodo insieme ai due figli. Dopodiché sarebbe riparata in Venezuela. Adesso, destinataria di un mandato di arresto, è irreperibile.

161 CONDIVISIONI
Camilla Fabri, l'ex modella latitante rischia il processo:
Camilla Fabri, l'ex modella latitante rischia il processo: "Reclutava parenti per truffe milionarie"
Condannato a sei anni di carcere, si dà alla latitanza per accudire la compagna malata: arrestato
Condannato a sei anni di carcere, si dà alla latitanza per accudire la compagna malata: arrestato
Studente 13enne fa pestare il coetaneo dall'autista privato a scuola
Studente 13enne fa pestare il coetaneo dall'autista privato a scuola
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni