Tragedia ieri sera a Cassino, sulla strada provinciale che collega Cassino a Rocca d'Evandro. Un uomo è stato investito poco dopo le 20 da una macchina che non si è fermata a prestare soccorso. L'uomo, Umberto Pariselli di ottant'anni, pensionato residente in zona, è morto praticamente sul colpo dopo essere stato colpito mentre era in sella alla sua bici. Sul posto, per provare a salvare l'uomo e tentare l'impossibile, è anche atterrato un elicottero dell'Ares 118. Invano gli operatori accorsi in suo aiuto hanno provato a rianimarlo, tentando di stabilizzarlo per portarlo in ospedale. Troppo gravi le ferite riportate nell'impatto, per lui non c'è stato nulla da fare. Subito è partita la caccia al pirata della strada che l'ha investito, fuggito dal luogo dell'incidente senza prestare soccorso.

Pensionato investito a Cassino, arrestato investitore

Il sinistro è avvenuto nei pressi del ristorante I Tre Pini, tra Cassino e San Vittore del Lazio. Sul posto, oltre agli operatori del 118, sono arrivate anche le forze dell'ordine per le indagini e i rilievi del caso. La strada è stata chiusa per il tempo necessario ai rilievi e alla messa in sicurezza del tratto. I carabinieri si sono messi subito sulle tracce dell'investitore, che ha abbandonato la macchina poco lontano dal luogo dell'incidente ed è fuggito a piedi. Si era nascosto nelle campagne circostanti, in stato di shock. Fermato poco prima della mezzanotte e portato in caserma, si tratta di un uomo residente a Rocca d'Evandro, nel Casertano. Sul luogo dell'incidente ieri sera si sono radunate numerose persone, sconvolte per quanto accaduto. Una tragedia incredibile che ha strappato l'uomo alla vita e all'affetto dei suoi cari in pochissimi secondi.