228 CONDIVISIONI
Elezioni comunali Roma 2021
26 Settembre 2021
19:58

Incontro Salvini-Calenda a Porta Portese, poi è scontro social: “Ricco viziato”, “Sei un ragazzetto”

Prima si sono incontrati per strada, scambiandosi due battute in un clima apparentemente sereno. Poi, è scoppiata la bagarre social con un micidiale botta e risposta. Protagonisti del litigio virtuale, Carlo Calenda e Matteo Salvini. Il primo gli ha scritto: “Il ragazzetto abbassa le penne”, il secondo gli ha risposto: “Sei un ricco viziato e i romani non ti voteranno”.
A cura di Filippo M. Capra
228 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Roma 2021

Prima diplomazia, quantomeno presunta, all'incontro dal vivo, per strada. Poi lo scontro verbale, forte, senza esclusione di colpi, sui social. È andato così il pomeriggio domenicale romano di Carlo Calenda, candidato sindaco alle prossime Comunali con Azione, e Matteo Salvini, leader della Lega. L'incontro a Porta Portese, cordiale e ironico, con qualche scambio di battuta tra i due, si è trasformato in un botta e risposta virtuale, a debita distanza.

"Ragazzetto, dal vivo abbassi le penne", "Sei un ricco viziato"

I due leader politici si sono trovati nello stesso momento nella stessa zona di Roma. Così, Calenda si è avvicinato a Salvini, scambiando qualche battuta e un saluto, rigorosamente a pugno chiuso, in pieno rispetto delle regole Covid (ma con poco distanziamento). Una breve chiacchiera per poi dividere nuovamente le proprie strade. Almeno fino a quando non hanno avuto in mano il proprio smartphone. Ad aprire alla bagarre social è stato Calenda, che su Instagram ha rivolto un messaggio contro Salvini, scrivendo: "Il ragazzetto faceva lo spiritoso e stamattina siamo stati a trovarlo. Dal vivo tiene le penne abbassate. Bene così". Inevitabile la riposta del leader del Carroccio che non si è fatta attendere. Scrive Salvini: "Calenda? Un ricco e viziato signore, che oggi a Porta Portese nessuno si filava (a differenza di tanti commercianti e cittadini che incitavano e ringraziavano me e la Lega) e che per esistere ha dovuto attraversare trafelato la strada, passando pure col rosso per provare a attaccare briga. Abbiamo risposto con educazione e sorriso, i romani risponderanno con una valanga di voti alla Lega domenica. E il ricco signore deciderà al ballottaggio chi sostenere, visto che lui non ci arriverà. Purtroppo…".

228 CONDIVISIONI
389 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni