Il luogo dell’investimento (Immagine da Google Maps)
in foto: Il luogo dell’investimento (Immagine da Google Maps)

Un uomo è morto in un incidente stradale in via Pontina a Pomezia. Il sinistro è avvenuto nella serata di martedì 13 aprile, sul litorale della provincia di Roma. La vittima è un camionista di cinquantasei anni, di cui non è stata ancora resa nota l'identità. Dalle informazioni emerse finora nel momento in cui sono accaduti i drammatici fatti erano circa le ore 23 e l'uomo si trovava in strada, quando è uscito dal mezzo pesante davanti allo stabilimento Crik Crok, in attesa che si aprisse un cancello per scaricare un carico di patate e un'auto lo ha travolto all'altezza del chilometro 27. Un violento impatto che lo ha trascinato per diversi metri, il decesso è praticamente avvenuto sul colpo, sopraggiunto a causa dei gravi traumi e ferite riportate. Alla guida della vettura, una Renault Clio che lo ha investito, c'era un ragazzo di vent'anni, è stato lui a dare l'allarme chiamando il numero Unico delle Emergenze 112 e a chiedere l'intervento urgente di un'ambulanza. Ma i paramedici giunti sul luogo dell'incidente non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Ventenne rischia accusa di omicidio stradale

Presenti per i rilievi scientifici di rito gli agenti della polizia stradale di competenza territoriale, che hanno svolto gli accertamenti e indagano sul caso. Spetterà loro ricostruire con esattezza la dinamica dell'accaduto, per accertare eventuali responsabilità a carico del conducente alla guida dell'auto, la cui posizione è al vaglio e potrebbe finire indagato per omicidio stradale. Il ragazzo, come da prassi, è stato sottoposto al test per la verifica di alcol e droga nel sangue. Agli agenti ha spiegato di non aver visto l'uomo a piedi in strada a causa del buio. Terminati gli accertamenti, la salma è stata tasferita all'obitorio di Tor Vergata e si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria, per lo svolgimento dell'autopsia.