Il Lazio festeggia il nuovo traguardo raggiunto nella somministrazione dei vaccini giornalieri. A darne notizia entusiasta l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato: “Registriamo nuovo record nel Lazio, sono 56.658 le dosi effettuate". Procede la campagna vaccinale nella regione, accelerata grazie all'Open Day Astrazeneca, partito ieri e che continuerà nella giornata di domenica 16 maggio. "È stato un successo di adesione e organizzazione" ha commentato l'assessore, riferendosi all'iniziativa nata per le dosi in esubero del vaccino anglo-svedese che in poche ore dall'apertura delle prenotazioni ha registrato il tutto esaurito. "La campagna vaccinale – continua l'assessore che non esclude altri appuntamenti simili, qualora ce ne fosse la possibilità – corre spedita superate 2.6 milioni di somministrazioni”. D'Amato ha confermato a Fanpage.it che "se la campagna vaccinale proseguirà senza intoppi nella consegna delle fiale, a luglio niente più obbligo di mascherine all'aperto".

Gli over 40: "Non vedevamo l'ora di vaccinarci"

Fanpage.it ieri sera ha raggiunto le persone in fila in attesa del proprio turno alle tensostrutture della stazione Termini, uno dei centri del Lazio dove sabato 15 e domenica 16 maggio è in corso l'Open Day. C'è un clima disteso, chi aspetta trasmette l'ansia e la gioia di iniziare finalmente un percorso per una maggiore tranquillità, guardando con speranza e fiducia verso l'allentamento delle restrizioni del Governo e la fine della pandemia. "Ho visto l'iniziativa come un'opportunità, approfittandone anche in vista dell'estate – ha raccontato una donna – Non ho particolare preoccupazione rispetto al vaccino, mi sono prenotata. Dopo quasi due anni è un passaggio verso la fase successiva". "Non vedevamo l'ora di vaccinarci – hanno detto marito e moglie – l'iniziativa era a ridosso della nostra fascia d'età, però abbiamo preferito cogliere l'occasione e perché riteniamo Astrazeneca sicuro e volevamo farlo alla prima occasione". In molti hanno approfittato dell'appuntamento vaccinale per vedere dopo tanto tempo Roma di notte.