Aggiornamento: Giuseppe Maravigna è stato ritrovato. Il 71enne era scomparso da San Martino al Cimino, in provincia di Viterbo. Ricoverato nella struttura di Villa Immacolata dove dopo un Ictus, stava svolgendo un percorso di riabilitazione e dalla quale si è allontanato nella notte tra sabato 28 e domenica 29 novembre. I suoi famigliari non hanno più sue notizie da diverse ore e ne hanno denunciato la scomparsa. Sulle sue tracce ci sono polizia carabinieri, protezione civile e vigile del fuoco che, insieme ai parenti, lo stanno cercando. Le forze dell'ordine hanno ascoltato il personale della struttura e i famigliari, per cercare di ricostruire i momenti precedenti all'accduto e di capire le sue abitudini, per individuare dove possa trovarsi. Gli investigatori hanno rinvenuto il suo trolley grigio.

L'appello della figlia: "Aiutatemi a ritrovarlo"

Giuseppe ha capelli grigi, occhi marroni e una corporatura normale, di media statura, ora con la barba un po' lunga. Nel momento in cui si è allontanato da Villa Immacolata indossava un maglione color salmone e pantaloni della tuta neri con strisce bianche ai lati. Tuttavia, una volta fuori, potrebbe anche essersi cambiato. Sua figlia Deborah ha lanciato un appello sui social network, chiedendo a chi lo abbia visto di contattarla o di rivolgersi alle forze dell'ordine: "Mio padre è sempre stato un uomo molto testone. Ha sempre prediletto le cure naturali ed il fai da te a dottori, ospedali e farmaci. Chi lo conosce sa benissimo quanto lui abbia sempre cercato di stare lontano da medici e trattamenti. Vi prego sono disperata, aiutatemi a ritrovarlo. Non ha soldi, documenti, cibo ne acqua con sè. Ha spento il cellulare e potrebbe essere in stato confusionale". E, ipotizzando quali possano essere i suoi spostamenti, ha aggiunto: "Potrebbe aver preso la via di casa e tentato di rientrare a Tarquinia, passando per stradine secondarie o campi".