Sarebbe stata trovata morta in bagno, all'interno della sua abitazione. Veronica De Nitto è la giovane di 34 anni uccisa la scorsa settimana a San Francisco in California, dove si era trasferita da qualche anno per ricongiungersi con la sorella, che già abitava negli States. Sognava di farsi una vita in America, anche se le sue radici italiane non erano mai state dimenticate. E così è sempre stata legatissima alla sua Latina, dove aveva mantenuto i contatti con gli amici di un tempo. Quegli stessi amici che ora hanno dovuto fare una cosa che mai credevano di dover affrontare: organizzare una raccolta fondi per il suo funerale.

Veronica De Nitto uccisa, caccia al killer

Sono poche le informazioni che trapelano dagli Stati Uniti su quello che ha tutta l'aria di essere l'ennesimo femminicidio. La polizia americana sta dando la caccia a un uomo che in passato avrebbe avuto contatti con la 34enne. Di che natura, ancora non è dato sapere. La sua identità sarebbe nota alle forze dell'ordine, che però non sono ancora riuscite a catturarlo. E così il killer in questo momento è ancora in fuga, consapevole di essere braccato dalle forze dell'ordine che lo cercano dappertutto. Sulle indagini vige il massimo riserbo, nessuno parla in questa delicata fase.

La polizia indaga sull'omicidio

La polizia, per non compromettere le indagini, non sta facendo trapelare nulla sulla vicenda. Tanto che la notizia della morte di Veronica è uscita solo alcuni giorni dopo l'omicidio sui giornali locali. Anche dalla Farnesina si stanno occupando del caso e sono in contatto con il consolato di San Francisco. E ora famiglia e amici sperano che il killer venga preso il prima possibile, per rendere giustizia a una giovane di 34 anni la cui vita è stata interrotta in modo così brutale.