15 Settembre 2021
10:45

Escrementi di topi nelle classi dei bambini: chiusa la scuola materna “Zucchero Filato” a Roma

I controlli sono scattati ieri mattina dopo la segnalazione dei genitori preoccupati. I Carabinieri del Nas e il personale sanitario dell’Asl hanno tempestivamente ispezionato i locali: escrementi di roditori si trovavano in più aule della scuola materna di Roma. Le attività scolastiche sono sospese fino a venerdì per la disinfestazione dell’intero plesso.
A cura di Luca Ferrero

Con la ripresa delle attività scolastiche arrivano i primi problemi. La scuola materna "Zucchero Filato" di Roma è stata chiusa ieri in tarda mattinata, ma non per contagi o focolai legati al Covid. Questa volta è colpa dei topi e dalla mancata attenzione all'igiene dei locali. Uno scenario abbastanza nauseante e nocivo per la salute: escrementi di roditore sono stati trovati in diverse aule della scuola comunale dell'infanzia del Municipio X della capitale dai Nuclei Antisofisticazione e Sanità dei Carabinieri. La scuola rimarrà chiusa fino a venerdì. Intanto cresce la rabbia tra i genitori dei bambini.

"Un topo a scuola": controlli dopo le segnalazioni dei genitori

L'allarme tra i genitori è scattato già lunedì pomeriggio. Al ritorno da scuola, un bambino ha raccontato di aver visto un topo nell'edificio scolastico. Dopo un fitto tam tam nelle chat Whatsapp dei genitori, sono partite le prime segnalazioni verso insegnanti e direttrice. Ieri mattina, davanti ai cancelli della materna situata in zona Malafede, il caos. Le attività scolastiche erano state programmate all'aperto: molti genitori preoccupati hanno così preferito non far entrare a scuola i propri figli e, dopo varie lamentele, hanno deciso di chiamare i Nas. L'intervento dei militari è stato tempestivo. I Nuclei Antisofisticazione e Sanità dei Carabinieri hanno ispezionato con estrema attenzione tutti i locali della scuola materna insieme al personale del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell'Asl Roma 3. Tristi i risultati degli accurati accertamenti: escrementi di roditore erano presenti sui pavimenti di varie aule dell'istituto.

La direttrice "Non posso rilasciare dichiarazioni"

A Fanpage.it un genitore, che preferisce restare anonimo, ha dichiarato: "Le insegnanti, in maniera confidenziale, ci hanno detto che i topi erano già stati visti ad agosto dal personale addetto alle pulizie, che aveva abbandonato il servizio per paura. Le stesse insegnanti ci hanno raccontato che la direttrice avrebbe detto ‘con o senza topi la scuola deve rimanere aperta‘". La rabbia è tanta. La direttrice della scuola, contattata da Fanpage.it, ha detto: "Parlerei volentieri, ma non posso rilasciare dichiarazioni, ho consegnato la relazione ieri sera ai miei superiori".

Sospende le attività scolastiche fino a venerdì

Le verifiche, portate a termine dai militari del Nas romano e dei sanitari della Asl locale nella tarda mattinata di ieri, hanno accertato la presenza delle feci di origine animale. Il genitore ascoltato ha aggiunto che i topi avrebbero nidificato proprio nel giardino della scuola, in seguito all'incendio che a fine agosto ha bruciato il campo di fronte alla "Zucchero Filato". Dopo l'intervento dei Nas, la direttrice ha comunicato a genitori ed insegnanti l'immediata sospensione delle attività scolastiche. L'intero plesso è stato chiuso per le operazioni necessarie: sanificazione e disinfestazione di tutti i locali, con la speranza che i topi non tornino a fare visita ai bambini. Rimarrà chiusa almeno fino a venerdì.

In Francia i bambini della primaria a scuola senza mascherina
In Francia i bambini della primaria a scuola senza mascherina
48 di askanews
Scuole chiuse a Tuscania martedì 28 settembre: il maltempo ha danneggiato gli edifici
Scuole chiuse a Tuscania martedì 28 settembre: il maltempo ha danneggiato gli edifici
G20 a Roma, allerta massima all'Eur: come cambia la viabilità, tra metro chiuse e divieti di sosta
G20 a Roma, allerta massima all'Eur: come cambia la viabilità, tra metro chiuse e divieti di sosta
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni