Un autobus della linea 916 di Atac è stato distrutto dalle fiamme  all'alba di oggi, venerdì 15 gennaio, mentre effettuava il servizio lungo via Pasquale II, zona Primavalle a Roma. A bordo, secondo quanto informa Atac in una nota, non c'era alcun passeggero. L'incendio non ha avuto, quindi, conseguenze sulle persone. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. La vettura, informa l'ufficio stampa dell'azienda, era in servizio dal 2004 e quindi da 17 anni. L'incendio è stato spento dai pompieri e la carcassa del bus è stata rimossa dalla carreggiata. Non si segnalano particolari ripercussioni sul traffico in zona.

Foto Facebook Antonio Zilli
in foto: Foto Facebook Antonio Zilli

L'inchiesta sui ‘flame bus' romani

Sarebbero dodici gli indagati dalla procura della Capitale per gli incendi sugli autobus che si sono verificati a Roma nei mesi scorsi e i reati a loro contestati vanno dall'incendio colposo, al disastro colposo all'attentato alla sicurezza dei trasporti. Tra di loro non ci sarebbero operai addetti alla manutenzione dei bus. Secondo quanto ipotizzato dai pm che stanno coordinando le indagini, gli autobus distrutti dalle fiamme (come del resto quest'ultimo) non dovevano essere in circolazione perché vecchi e con problemi meccanici di vario genere. Ora spetterà al gip decidere sull'eventuale richiesta di rinvio a giudizio per gli indagati.

La maggior parte dei bus che hanno preso fuoco nei mesi scorsi, oltre 20 dall'inizio dell'anno, erano mezzi vecchi e che neanche avrebbero dovuto essere più in circolazione. Nel corso di questi incidenti, tuttavia, per fortuna non è mai rimasto ferito nessuno tra conducenti dei veicoli e passeggeri.