309 CONDIVISIONI
Elezioni comunali Roma 2021
27 Luglio 2021
17:52

Elezioni Roma, per Michetti si candidano Japino e forse anche Montesano nella lista di Sgarbi

Per la lista ‘Rinascimento’ di Vittorio Sgarbi si potrebbero candidare Sergio Japino, il compagno storico di Raffaella Carrà, e l’attore Enrico Montesano.  “Ci siamo sentiti molte volte, ma non gli ho proposto io di candidarsi con noi. Oggi lo sentirò per capire cosa vorrà fare”, ha detto Sgarbi parlando di Montesano. La lista è in appoggio alla candidatura di Enrico Michetti.
A cura di Enrico Tata
309 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Roma 2021

Nella lista di Vittorio Sgarbi si potrebbero candidare Sergio Japino, il compagno storico di Raffaella Carrà, e l'attore Enrico Montesano.  "Ci siamo sentiti molte volte, ma non gli ho proposto io di candidarsi con noi. Oggi lo sentirò per capire cosa vorrà fare", ha dichiarato all'agenzia AdnKronos Sgarbi in merito alla possibile candidatura dell'attore romano: "Ho sempre avuto considerazione della sua posizione sui vaccini. Il punto è il rispetto della democrazia e della diversità di opinione. Credo che l'elettorato possa trovare in Montesano una figura significativa. Lo hanno proposto spesso anche come candidato sindaco, so che lo ha cercato anche Paragone".

Sgarbi vuole candidare Japino e Montesano

Lo stesso Sgarbi, leader della lista Rinascimento, aveva annunciato la candidatura di Japino lo scorso 21 luglio: "Nella nostra lista avremo anche Sergio Japino, che ha aderito, e ho chiamato anche Renato Zero per Fonopoli". La lista del critico d'arte, come noto, appoggerà il candidato sindaco del centrodestra, Sergio Japino.

Montesano si è distinto in questi mesi per le posizioni che lo stesso attore definisce ‘free-vax': "Sono cioè un fautore cioè della libertà di ciascuno di vaccinarsi o meno". Lo stesso Michetti oggi si è rifiutato di rivolgere un appello alla popolazione per fare il vaccino: "Anche da sindaco non potrei fare degli appelli ai cittadini romani per vaccinarsi, perché rispetto il principio di libertà di ognuno. Questo non è un tema che riguarda la città di Roma perché la competenza è regionale. Quindi io consapevolmente mi sono vaccinato e ho fatto entrambe le dosi", le parole del candidato sindaco.

309 CONDIVISIONI
194 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni