Da oggi, lunedì 11 gennaio 2021, è stato pubblicato un avviso pubblico per accedere ai fondi messi a disposizione dalla Regione Lazio per imprese, artigiani, commercianti, micro, piccole e medie imprese e liberi professionisti titolari di partita I.V.A. penalizzati a causa del Covid-19 e colpiti dalla crisi dovuta alla pandemia da coronavirus. Si tratta di 51 milioni di euro a fondo perduto e si potrà richiedere fino a 25mila euro per ogni impresa. Così ha annunciato oggi il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Come presentare la domanda per accedere al ristoro

Si legge sul sito dove si può presentare la domanda (https://www.regione.lazio.it/ristorolazioirap/) che per agevolare l'erogazione del contributo, la misura dello stesso sarà parametrata in base all'importo della seconda rata o della rata unica dell'acconto 2020 dell'Irap, Imposta Regionale sulle Attività Produttive. L'aiuto economico, si precisa, non è subordinato alla presentazione di un programma di investimenti. In altre parole il contributo ‘Ristoro Lazio Irap' è un contributo a fondo perduto per le esigenze di liquidità commisurato alla capacità fiscale ai fini Irap. A questo link l'elenco dei settori ammessi a ricevere il contributo. Ogni azienda, come anticipato, potrà richiedere fino a un massimo di 25mila euro. A questo link la guida con tutte le regole per accedere al contributo a fondo perduto  della Regione Lazio. A questo link, invece, il manuale con le regole per la presentazione della domanda online da parte delle imprese.

"In un momento così difficile in cui molte imprese, persone e famiglie, sono in grave difficoltà a causa della situazione sanitaria, diamo il via a un'importante azione di sostegno. Con questo ristoro siamo accanto a migliaia di aziende con un contributo massimo di 25mila euro a fondo perduto", ha commentato il  vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori.