Da domani, lunedì 12 ottobre, saranno attivi 7 nuovi drive in su prenotazione per effettuare i tamponi Covid, martedì e mercoledì se ne aggiungeranno altri 2: complessivamente saranno quindi 9 i drive in che si affiancheranno a quelli già esistenti tra Roma e Provincia. Lo ha annunciato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, che già nei giorni scorsi aveva fatto sapere che l'obiettivo era di raddoppiare le postazioni disponibili, per velocizzare i test e per evitare le code e i conseguenti assembramenti.

Da domani, quindi, saranno attivi 2 drive in su prenotazione della Asl Roma 1, presso il Cristo Re (pedonale) e IDI. Sempre da domani i cittadini potranno rivolgersi alle postazioni di Tarquinia, Ladispoli, Gaeta, Labico e Monterotondo Scalo. Martedì 13 ottobre partirà il drive in di Albano e mercoledì 14 ottobre quello di Civita Castellana. "Si sta approntando anche una linea dedicata ai più fragili, che avranno un fast track previa prenotazione – ha spiegato D'Amato – e a regime, grazie anche alla possibilità di fare il tampone rapido anche dai medici di famiglia che manifesteranno interesse, la rete di sorveglianza risulterà fortemente potenziata. Accanto ai 65 laboratori privati autorizzati che possono fare i tamponi a risposta rapida".

Nei giorni scorsi erano stati registrati disagi ai drive in attivi nel Lazio, con code lunghissime, ore di attesa e quindi assembramenti potenzialmente pericolosi. A Roma, in particolare, molti erano stati costretti a mettersi in fila anche all'alba, a perdere giornate di lavoro per sottoporsi ai tamponi o a tornare nei giorni successivi; tra questi anche persone che erano entrate in contatto con contagiati e quindi potenzialmente infettate.