1.510 CONDIVISIONI
17 Luglio 2022
15:11

Chi era Leonardo Muratovic, il pugile assassinato ad Anzio fuori da un locale

Ventisei anni di Aprilia, Leonardo Muratovic è il giovane pugile italo croato assassinato questa notte ad Anzio con una coltellata all’esterno di un locale. Tantissimi i messaggi di cordoglio dal mondo della boxe.
A cura di Redazione Roma
1.510 CONDIVISIONI

Leonardo Muratovic, 26 anni di Aprilia, è stato ucciso questa notte con una coltellata all'addome mentre si trovava sul lungomare di Anzio. Il ragazzo italo croato, da quanto si apprende, sarebbe stato coinvolto in una rissa scoppiata in un locale e poi proseguita all'esterno. Si tratta del Bodeguita Beach sulla Riviera Mallozzi la strada della movida di Anzio, ora messo sotto sequestro dall'autorità giudiziaria. Il suo assassino è riuscito ad allontanarsi tra la folla prima di essere individuato. Il giovane era un pugile e si allenava presso la palestra Pomezia Phoneix. Anche la Federazione Pugilistica Italiana lo ha voluto salutare con un post sui social network ufficiali. Peso medio, molti combattimenti alle spalle, era molto conosciuto nella zona del litorale a sud di Roma e nell'ambiente del pugilato.

Tantissimi i messaggi di condoglianze e i ricordi postati sui social: amici, compagni di squadra, avversari. "Sono senza parole….Il pugilato ci ha legato Abbiamo combattuto anche contro Adesso vola e fai vedere come colpisci", scrive Cristian. Andrea, un amico d'infanzia, scrive: "Ciao Leo… ti ho voluto bene da quando eravamo bambini insieme al tuo incontro per la prima volta vincesti 2 coppe in un solo giorno, le tue prima coppe, fu una fantastica giornata quella, e dopo il torneo come tutti i giorni via a casa a giocare a pallone fino a tarda sera, se penso al passato penso alla persona forte e determinata che eri, adesso a malincuore ti saluto, un giorno ci rincontreremo e potrò riabbracciarti".

Le indagini sull'omicidio di Leonardo Muratovic ad Anzio

Intanto proseguono le indagini sulla morte del pugile. Secondo quanto ricostruito finora il 26enne si trovava al Bodeguita con alcuni amici e la fidanzata quando, per cause ancora da chiarire, è scoppiato un litigio con un'altra comitiva presente. La sicurezza è intervenuta e senza tanti complimenti ha allontanato tutti all'esterno ma questo non è bastato a calmare gli animi: appena all'esterno Leonardo è stato raggiunto da quell'unica coltellata che gli è stata fatale. Ora gli inquirenti sono a lavoro per individuare l'identità del giovane che ha sferrato il fendente. Sono state acquisite le immagini di diverse telecamere di sicurezza e gli amici della vittima sono stati ascoltati.

1.510 CONDIVISIONI
Spari per strada, colpito 35enne: è il secondo agguato in meno di 12 ore ad Anzio
Spari per strada, colpito 35enne: è il secondo agguato in meno di 12 ore ad Anzio
Anzio e Nettuno sciolti per infiltrazione mafiose: il potere della 'ndrangheta sul mare di Roma
Anzio e Nettuno sciolti per infiltrazione mafiose: il potere della 'ndrangheta sul mare di Roma
Anzio e Nettuno commissariati, indagati intercettati:
Anzio e Nettuno commissariati, indagati intercettati: "Abbiamo la tv, gli imbrogli e le ditte"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni