289 CONDIVISIONI
6 Settembre 2022
15:47

Cerca di uccidere la madre prendendola a pugni e spaccandole una sedia addosso: grave 79enne

I vicini di casa hanno chiamato i carabinieri dopo aver sentito le urla della donna. L’uomo si era inventato che la madre aveva un debito nei suoi confronti di 400 euro: le ha detto che se non avesse avuto i soldi l’avrebbe buttata dal balcone.
A cura di Natascia Grbic
289 CONDIVISIONI

Ha cercato di uccidere la madre prendendola a calci e pugni e spaccandole una sedia di legno addosso. Poi ha opposto resistenza ai carabinieri che erano andati ad arrestarlo. Un uomo di cinquant'anni è stato portato in carcere a Velletri con un'accusa tremenda: tentato omicidio, oltre che violenza e resistenza a pubblico ufficiale. L'anziana donna, di settantanove anni, è stata ricoverata in ospedale: nonostante le ferite se la caverà e non è fortunatamente in pericolo di vita.

I fatti si sono svolti la mattina del 5 settembre a Colleferro. Un uomo ha chiamato i carabinieri dopo aver sentito delle urla provenienti dall'appartamento in cui viveva la donna, e temendo per la sua incolumità ha richiesto l'intervento di una pattuglia.

I carabinieri hanno bussato alla porta ma nessuno ha risposto. Hanno chiamato i vigili del fuoco per forzare la porta ma nello stesso momento è arrivato un parente della signora che aveva le chiavi e ha aperto la porta.

Il figlio della donna ha sin da subito cercato di opporre resistenza, chiudendo la porta in faccia ai carabinieri e cercando di impedirgli di entrare. I militari sono riusciti a fermarlo usando lo spray al peperoncino e lo hanno immobilizzato, ammanettandolo e aspettando i rinforzi.

Intanto hanno soccorso l'anziana madre dell'uomo, che si trovava sul letto in forte stato di shock, con dolori alla testa e lividi in diverse parti del corpo. Portata immediatamente al pronto soccorso, ha raccontato ai militari che il figlio l'aveva picchiata inventandosi che lei aveva un debito nei suoi confronti. L'aveva anche minacciata di buttarla dal balcone nel caso non gli avesse dato il doppio del ‘debito', ossia 400 euro. La donna è ancora ricoverata in gravi condizioni in ospedale, in prognosi riservata. Come detto, non è in pericolo di vita, mentre il figlio è stato portato in carcere.

289 CONDIVISIONI
Blitz femminista a Prati per le donne uccise da De Pau:
Blitz femminista a Prati per le donne uccise da De Pau: "Diamo voce a chi non ce l'ha"
Novantatreenne con demenza senile si perde a Villa Pamphilj: trovato dalla Polizia Locale
Novantatreenne con demenza senile si perde a Villa Pamphilj: trovato dalla Polizia Locale
La madre del killer che ha ucciso tre donne a Prati:
La madre del killer che ha ucciso tre donne a Prati: "Era pieno di sangue, la droga l'ha rovinato"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni