Elezioni comunali Roma 2021
29 Settembre 2021
7:33

Calenda a piazza del Popolo, Raggi con i big, Gualtieri in periferia, per Michetti niente comizio finale

La sfida a distanza dei comizi di chiusura della campagna elettorale. Carlo Calenda punta in alto chiudendo la campagna elettorale a piazza del Popolo, mentre Virginia Raggi convoca i suoi a piazza Bocca della Verità accompagnata dai big del M5S e il leader Giuseppe Conte. Per il candidato di centrosinistra Roberto Gualtieri chiusura in periferia a San Basilio. Per il momento nessun comizio finale con tutta la coalizione che lo sostiene è previsto per Enrico Michetti, ma solo una conferenza stampa in mattinata.
A cura di Valerio Renzi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Roma 2021

Venerdì 1 ottobre si chiude la campagna elettorale, prima del tradizionale giorno di silenzio che anticipa l'apertura delle urne il 3 e il 4 ottobre. Così i candidati preparano la tradizione sfida a distanza dei comizi di chiusura, chiamando a un ultimo sforzo i propri sostenitori, tutti a lavoro fino all'ultimo momento utile per convincere i tanti indecisi.

Carlo Calenda punta in alto, convocando una manifestazione niente meno che a piazza del Popolo. Una sfida ambiziosa per il leader di Azione, che spera di riempire con migliaia di supporter una delle tradizionali piazze dei comizi politici nella capitale. Per la coalizione di centrosinistra che sostiene Roberto Gualtieri l'appuntamento è in tutti i municipi, quindici piazze con candidati, militanti e simpatizzanti. Roberto Gualtieri sarà in piazza a San Basilio. L'ex ministro è impegnato dall'inizio della campagna elettorale a riconquistare il voto dei cittadini che vivono nei quartieri periferici della città. Dopo l'apertura della campagna elettorale a piazza Bocca della Verità la scelta di chiudere in un quartiere simbolo dei problemi delle periferie romane e della loro voglia di riscatto.

A piazza Bocca della Verità venerdì ci sarà Virginia Raggi, accompagnata dai big del Movimento 5 Stelle a cominciare da Giuseppe Conte. Il capo politico, dopo mesi di polemiche e retroscena, non a caso ha scelto Roma per l'ultimo giorno di campagna elettorale di questa tornata amministrativa. Un segnale di unità, ma anche che il M5S ci crede alla possibilità che Raggi arrivi al secondo turno recuperando voti sia a destra che a sinistra.

Per il momento nessun comizio finale unitario per Enrico Michetti, che parteciperà nei prossimi giorni a tutti i momenti finali della campagna elettorale delle forze politiche della coalizione di centrodestra. In queste settimane, e negli ultimi giorni, il sostegno in particolare di Matteo Salvini e Giorgia Meloni non è mancato, ma i partiti sembrano aver portato avanti la propria campagna elettorale in parallelo. Una strategia forse dettata dalla certezza di arrivare al secondo turno avanti a tutti gli altri candidati. Venerdì mattina però a Spinaceto, alla periferia Sud un ultimo momento di propaganda elettorale con i leader di centrodestra Meloni, Salvini e Tajani si terrà alla presenza della stampa.

390 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni